A Palermo vaccinazioni h24, Costa: “Grazie all’Esercito”

Condividi questo articolo:

Palermo, 13 mag. (Adnkronos) – I numeri corrono. La lavagna luminosa appesa nella sala operativa del Comando Militare Esercito della Sicilia, a Palazzo Sclafani, è in continuo aggiornamento. Alle 18 sono 35.503 i siciliani che si sono recati oggi negli hub dell’isola per avere somministrato il vaccino. Un numero molto superiore degli altri giorni. Ad osservare il videowall ci sono il commissario Covid di Palermo Renato Costa e il Generale di divisione Maurizio Angelo Scardino, nominato Rappresentante per il coordinamento con le Autorità locali della Regione siciliana del Commissario nazionale per l’emergenza al Coronavirus. “C’è maggiore voglia di vaccinarsi, noi dobbiamo uscire dalla logica della scelta dei vaccini”, dice Costa all’Adnkronos. Dopo l’allarme lanciato lo scorso 20 aprile dal dirigente generale del Dipartimento regionale per la pianificazione strategica Mario La Rocca, che aveva parlato di “psicosi da AstraZeneca”, dopo la morte per trombosi di persone che avevano avuto la somministrazione del vaccino britannico, anche se non è mai stata provata una correlazione, c’era stato un rallentamento. Ma oggi i numeri tornano a crescere. Soprattutto dopo l’iniziativa del commissario straordinario Figliuolo, di aprire le vaccinazioni agli over 50 e ora anche gli over 40 e di individuare una nuova strategia organizzativa.

“Abbiamo tutti i tipi di vaccino, se i cittadini vogliono il Pfizer glielo diamo – dice ancora Renato Costa -ne abbiamo in arrivo altre 800 mila dosi”. E aggiunge: “Noi siamo prontissimi per vaccinare tutti coloro che si vogliono vaccinare, l’organizzazione è perfetta, da quando l’Esercito ci da una mano”. E dice che il generale Scardino “ha una marcia in più”. “Noi siamo entusiasti di come sta andando – dice ancora Renato Costa – Ieri sera c’erano già i primi sentori”. E annuncia: “Se continuiamo cosi, la prossima settimana apriremo il padiglione 20 A della Fiera del Mediterraneo. Faremo una settimana di rodaggio e subito dopo, con ogni probabilità il padiglione potrà essere attivato 24 ore su 24. Per tutti i vaccini”. Costa si dice poi convinto che “la Sicilia potrà tornare presto in zona gialla”. Perché potere “destinare alcuni reparti di nuovo alle altre patologie, mi sembra un ottimo segnale”.

Questo articolo è stato letto 5 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net