ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll

Imu abolita, a farne le spese i possessori delle seconde case

Condividi questo articolo:

La cancellazione dell’Imu fa ritornare l’imponibile Irpef sulle seconde case, con un conseguente aumento delle tasse per i possessori

 

 

A pagare il conto dell’abolizione dell’Imu sulla prima casa e sui terreni agricoli saranno i possessori di seconde abitazioni non affittate, ovvero delle case per le vacanze. Il provvedimento che sarà adottato dal Governo, infatti, prevede il ritorno dell’imponibile Irpef del ‘reddito fondiario’ per immobili non locati.

Prima dell’Imu il semplice possesso di un immobile era da considerare comunque come possibile fonte di reddito, su cui pagare le tasse. Il Governo di Mario Monti aveva inglobato questa imposta nell’Imu, ma l’abolizione da parte del Governo Letta della tassa sulla casa riporta tutto a come era prima.

 

I possessori di una seconda casa, già da questo autunno, dovranno aggiungere alla propria dichiarazione dei redditi il possesso dell’immobile. Con un conseguente aumento delle tasse a novembre. Ad essere colpiti dall’imponibile Irpef saranno tutti quelli appartamenti in attesa di essere locati, o utilizzati come alloggio temporaneo senza residenza, o occupati da familiari, e case-vacanze.

(gc)

Questo articolo è stato letto 1 volte.

casa, imponibile Irpef seconda casa, Imu, Irpef, seconda casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net