ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Mobilità e decarbonizzazione, i temi sul tavolo di ForumAutoMotive 2021-**Quirinale: Orlando, 'occasione sganciamento forze liberali nel centrodestra'**-Elezioni: Orlando, 'successo politico grazie a qualità candidati e alleanze forti'-Pensioni: Orlando, 'lotta a disuguaglianze è valutare diverse condizioni lavoro'-Pd: Bruno Bossio, 'non cedere ai populismi, in Calabria sconfitti per inseguire i 5stelle'-Minenna (Adm): "Progetto di Philip Morris importante per Emilia Romagna e Paese"-Pd: Ricci, 'bene Letta su sindaci, dem partito della prossimità'-Frosinone, il tabaccaio che sparò per difendersi: "Uccidere è disgrazia che non si cancella"-Bonaccini: "Investimento Philip Morris su ricerca e innovazione crea competenze"-#Ogniminutoéprezioso, Giornata mondiale contro ictus cerebrale-Omofobia: Grassadonia (Si), 'no mediazioni al ribasso su ddl Zan'-Manovra: flash mob Psi contro caro bollette, 'emendamenti per alleggerire peso famiglie'-Philip Morris International, in Italia 600 mln di euro di investimenti in tre anni-Nasce la Scuola di Alta formazione per la transizione ecologica-Haier: investe 85 mln per fabbriche Turchia, cerimonia con Erdogan-Terna: anche in Lombardia ripresa consumi, a settembre +3%-Acea Innovation e Ancitel Energia insieme per sostenere transizione-Spazio: Italia e Lussemburgo rafforzano cooperazione (2)-Fisco: commercialisti Milano, 'indispensabile slittamento termini invio modello 770'-**Covid: da Varese a Brescia, in hub Lombardia ingressi e ricoveri stabili**

Alghe VS Carbonio

Condividi questo articolo:

Portato a conclusione un prototipo di bioreattore che cattura tanto carbonio quanto 4.000 metri quadrati di foresta

La società di sviluppo Hypergiant Industries ha utilizzato i suoi sistemi di intelligenza artificiale per sviluppare e realizzare il suo prototipo di reattore, l’Eos Bioreactor, di cui è stata recentemente annunciata l’esistenza. Si tratta di una scatola di poco meno di 6 metri quadrati, contenente alghe. La startup dice che questo reattore può aspirare dall’atmosfera un quantitativo di anidride carbonica simile a quello catturato da un acro di foresta (ovvero da più di 4.000 metri quadrati di terreno), visto che assorbe tanto carbonio quanto 400 alberi

Potenzialmente, questo reattore potrebbe dare alle città molto inquinate – e non solo – una nuova arma nella lotta contro i catastrofici cambiamenti climatici. È da un po’, infatti, che sappiamo quanto tecnologia di cattura del carbonio sia una parte cruciale della nostra lotta contro i cambiamenti climatici, anche se nessuno ha ancora capito come costruire un sistema su larga scala, che possa essere essere pratico.

Questi bioreattori a base di alghe sono molto interessanti perché adottano un approccio biologico al sequestro del carbonio – che è stato già testato presso la Stazione Spaziale Internazionale, dove era stato usato in combinata con un altro sistema di supporto vitale a circuito chiuso, che convertiva l’anidride carbonica in metano utilizzabile e acqua (le alghe, tra l’altro, ricche di proteine potrebbero un giorno costituire fino al 30% della dieta di un astronauta).

La società Hypergiant ha fatto sapere che prevede di rendere pubblici i progetti che hanno portato alla costruzione del suo sistema, in modo che le persone potranno escogitare nuove varianti, che potrebbero essere più facili da costruire in case o edifici per uffici.

Questo articolo è stato letto 39 volte.

alghe, anidride carbonica, bioreattore, cambiamenti climatici, Intelligenza artificiale, nuove tecnologie, tecnologia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net