ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll

Sfrecciare dalla parte dell’ambiente con lo skateboard

Condividi questo articolo:

Lanciato sul mercato uno skateboard elettrico realizzato in plastica riciclata

Il designer portoghese João Leão è diventato via via sempre più preoccupato per l’abbondanza di rifiuti di plastica con cui ha visto intasare la bellissima costa della sua città.

Ispirato ad agire sulla questione, l’ambizioso designer ha deciso di trovare un modo per pulire l’oceano usando questi rifiuti per creare un prodotto innovativo: è nato così il PET (Personal Electric Transport) MINI Skateboard, uno skateboard elettrico realizzato completamente con rifiuti di plastica riciclati.

Fondatore dello studio di progettazione Maker Island, Leão ha sempre creato progetti innovativi e collaborativi orientati ad affrontare i problemi locali su scala globale. Con la sua nuova invenzione, però, sta cercando di affrontare un problema vicino al suo cuore: i rifiuti di plastica di Porto.

Il processo per la realizzazione dello skateboard è iniziato sperimentando vari tipi di plastica scartata: dopo aver esaminato i tipi più comuni trovati nelle acque di Porto – ABS, propilene, PET e HDPE – Leão è stato in grado di comprendere meglio le proprietà meccaniche ed estetiche di ciascuno.

Alla fine, ha scoperto che il tipo di plastica più adatto per creare lo skateboard elettrico era l’HDPE, ovvero il polietilene ad alta densità.

A quel punto, Leão ha iniziato a delinearne il design, a partire dall’ispirazione del corpo di un armadillo e ha creato un prodotto che pesa poco più di 17 chili ed è lungo 75 centimetri. Con una velocità massima di quasi 34 Km/h, Il PET MINI ha un’autonomia di 35 km con un tempo di ricarica singolo di quasi 2 ore.

Costruito per meno di 550 Dollari, l’innovativa tavola è paragonabile ad altri skateboard elettrici commerciali sul mercato che in genere costano circa 1.700 Dollari.

Una cosa molto importante è la natura open source del progetto che cerca di incoraggiare altri designer e creatori a imparare da questo processo quello che gli permette di prenderlo e trasformarlo in chissà cos’altro ancora.

 

Questo articolo è stato letto 48 volte.

elettrico, Oceano, plastica, riciclo, rifiuti, skateboard

Commenti (3)

  • I’m totally happy having clicked on your website, it is exactly the thing people from work have been constantly looking for for. The research here on the website is truely helpful and will contribute my clients a couple times a week intuitive help. Looks like the site gains incredible amounts of details concerning the stuff I am interested in and the other hyper links and info also are shown. Typically I’m not on the internet much but as we feel like it We most of the time perusing this type of knowledge and stuff similarly the same. we will come back. If anyone needed a bit of services like:[url=https://sunflowerhomeoffers.com/]we buy distressed houses near Goddard Kansas 67052[/url] also [url=https://www.phoenixseo-az.com/]seo company for small businesses in Scottsdale az[/url] send me a pm

  • my brother and I are excited having found the web blog, it’s exactly the thing people at my job have been dreaming in search of. The specifics on the website is definitely needed and will provide my friends from church and I a ton one of kind information. It shows that web site has a large amount of detailed knowledge about this and other pages and info definitely show it. I am not searching the web during the week and when I feel like it I am most of the time deeply studying libraries of information and others similarly concerning it. Can’t express my gratitude. If anyone needed some services like:[url=https://sunflowerhomeoffers.com/]redbook we buy homes near Maize Kansas 67223[/url] and [url=https://www.phoenixseo-az.com/]adwords management company in Scottsdale AZ[/url] I can share a lot of info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net