Ferlinghetti: il ricordo dei dipendenti della City Lights, ‘ti amiamo, Lawrence’

Condividi questo articolo:

Roma, 23 feb. (Adnkronos) – “Siamo tristi nell’annunciare che Lawrence Ferlinghetti, illustre poeta, artista e fondatore della City Lights Booksellers and Publishers, è morto a San Francisco, California. Aveva 101 anni”. E’ un ricordo commosso e appassionato quello che i dipendenti e gli editori della City Lights Books, la celeberrima libreria di San Francisco di cui Lawrence Ferlinghetti fu fondatore, hanno tributato sui social al grande poeta.

“Ferlinghetti è stato determinante nel democratizzare la letteratura americana -hanno scritto- creando (con Peter D. Martin) la prima libreria tascabile del paese nel 1953, facendo saltare un movimento per rendere ampiamente disponibili libri di qualità diversi ed economici. Ha immaginato la libreria come un ‘luogo di incontro letterario’ dove scrittori e lettori potessero riunirsi per condividere idee su poesia, narrativa, politica e arte. Due anni dopo, nel 1955, ha lanciato City Lights Publishers con l’obiettivo di sollevare un ‘fermento internazionale dissidente'”.

“La sua edizione inaugurale è stata il primo volume della City Lights Pocket Poets Series, che si è rivelata una forza ‘di semina’ che ha modellato la poesia americana -ricorda la City Lights Books- Ferlinghetti tra tante altre opere è autore di uno dei libri di poesie più venduti di tutti i tempi, A Coney Island of the Mind. Ha continuato a scrivere e pubblicare nuovi lavori fino a 100 anni, e il suo lavoro gli è valso un posto nel canone americano”.

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net