Energia rinnovabile dalla piante

Condividi questo articolo:

L’energia rinnovabile si puo’ ricavare anche dalle piante, basta un giardino e degli elettrodi capaci di attrarre l’energia rilasciata dai vegetali

Presto l’energia rinnovabile potrebbe arrivare dalle piante, lo affermano i ricercatori della Wageningen University, in Olanda. Gli esperti hanno dato vita alla tecnica ‘Plant-Microbial Fuel Cells’ che sfrutta la capacità si un elettrodo e il naturale sviluppo delle piante per fornire energia pulita: sarà una molecola responsabile della  crescita dei vegetali a permettere la raccolta dell’energia.

Ricavare energia dalle piante non è, in realtà, cosa nuova: sono stati fatti diversi esperimenti per alimentare piccole lampade a LED. Ma i ricercatori olandesi hanno dato vita ad un sistema più complesso, che una volta messo a punto, sarà in grado di fornire energia per un’intera famiglia con un consumo medio di 2800 kWh all’anno. basterà un giardino grande circa 100 metri quadri e diversi elettrodi.

Come si ricava energia rinnovabile dalle piante? Il meccanismo è veramente semplice. Le piante danno origine, crescendo, ad alcuni materiali vegetali che durante il processo produttivo vengono scartati e cadono al suolo. Una volta a terra i batteri ne consumano la struttura producendo gli elettroni, che vengono poi raccolti e utilizzati come risorsa energetica. In particolare, nelle zone più calde del pianeta è possibile Nei climi più caldi possono essere impiegate per la produzione di energia praticamente tutte le erbe comuni e persino la pianta del riso. 

Natale Accetta

Questo articolo è stato letto 9 volte.

energia, energia dalle piante, energia pulita, energia rinnovabile dalle piante, piante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net