ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Calcio: Napoli, trauma contusivo del bicipite femorale destro per Lobotka-Elezioni: Sibilia a Calenda, 'guerra a Conte? Salvini e Meloni brindano'-Scala: domani proiezione 'Macbeth' anche al carcere di San Vittore-Bancarotta: Sampdoria, 'vicende non riguardano club ma Ferrero si dimette da presidente'-Rider: Romano (M5S), 'vanno assunti, da Ue giunga messaggio chiaro'-Mediaset: Berlusconi, 'gruppo si va sempre più internazionalizzando'-M5S: nuova 'apertura' Berlusconi,' ha dato voce a disagio reale che merita rispetto'-Governo: Quagliariello, 'Renzi? Per ora avvicinamento, niente gruppi o partiti'-Calcio: Berlusconi, 'oggi è affare di finanza internazionale, di petrolieri magnati e fondi'-Libri: 'Un uomo, un medico', cinquanta anni di storia raccontata da Maristella Panepinto (2)-**Covid: i 'danneggiati dal vaccino' sfilano di fronte a Speranza, 'abbandonati dallo Stato'**-**Covid: i 'danneggiati dal vaccino' sfilano di fronte a Speranza, 'abbandonati dallo Stato'** (2)-Covid: Lega a Fedriga, 'avanti così Max, ti siamo vicini'-Manovra: emendamento Potere al popolo scritto con operai Gkn, stop delocalizzazioni-**Calcio: Scaroni, 'al momento da parte di Elliot nessun orientamento verso cessione Milan'**-Covid: Serracchiani, 'vicini a Fedriga, basta clima d’odio'-Papa: Mattarella, 'incoraggia dialogo e coesione in Mediterraneo'-Calcio: Scaroni, 'Plusvalenze? No a denominatore comune che club devono fare salti mortali'-**Stadio Milano: Scaroni, 'annuncio progetto finale prima di Natale'**-Manovra: Gazzi, 'Cambiarla per garantire diritti'

Rio+20, l’occasione (da non perdere) per uno sviluppo sostenibile

Condividi questo articolo:

Si terra’ dal 20 al 22 giugno Rio+20, la conferenza delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile. Green economy, acqua, terra ed energia pulita i temi principali

Dal 20 al 22 giugno si terrà Rio+20, la conferenza delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile a Rio de Janeiro, in Brasile, a vent’anni di distanza dal Vertice della Terra di Rio de Janeiro, tenutosi nel 1992. Acqua, uso della terra, energia, oceani e rifiuti, saranno questi i principali temi che verranno trattati.

La conferenza Rio+20 rappresenta una sfida importante che permetterà di tutelare il pianeta in cui viviamo e raggiungere obiettivi sostenibili comuni, attraverso uno sforzo congiunto da parte dei governi e della intera società civile. Il summit di Rio ha lo scopo di creare (o almeno provare a creare) un nuovo assetto per lo sviluppo sostenibile globale, rafforzando l’impegno politico e l’identificazione degli Stati con un nuovo paradigma di crescita economica, socialmente equa e amica dell’ambiente.

La conferenza Rio+20 si concentrerà, in particolar modo, su due temi principali: la green economy nel contesto dello sviluppo sostenibile e della riduzione della povertà; quadro istituzionale per uno sviluppo sostenibile. La scelta di una transizione verso una green economy vuole essere non solo motivo di miglioramento ambientale, ma anche un nuovo paradigma che cerchi di alleviare minacce globali come il cambiamento climatico, la perdita di biodiversità, la desertificazione, l’esaurimento delle risorse naturali e al tempo stesso promuovere un benessere sociale ed economico.  Il passaggio verso una green economy e l’impegno per uno sviluppo sostenibile non può non passare attraverso la volontà e le decisioni delle istituzioni, che a Rio+20 si impegneranno nuovamente in questo senso.

La conferenza Rio+20 rappresenta per l’Italia un’opportunità di transizione verso modelli di consumo e produzione sostenibili perseguendo l’obiettivo di una crescita economica più attenta alle istanze sociali e ambientali.

 

(gc – Ministero dell’Ambiente)

Questo articolo è stato letto 11 volte.

ambiente, conferenza Nazioni Unite Sviluppo sostenibile, conferenza Rio+20, economia verde, Green Economy, Rio+20, sviluppo sostenibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net