ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
**Mo: Salvini, 'chi attacca Israele attacca democrazia'**-Mo: Cirielli, 'cessi escalation violenza, Ue intervenga per favorire dialogo'-**Mo: Hamas, lanciati oltre 100 razzi da scadenza ultimatum**-Covid: Moratti, '475mila 50enni lombardi hanno aderito a campagna, incoraggiante'-Vaccino Covid, come comportarsi dopo le dosi?-**Cinema: Tom Cruise restituisce i tre Golden Globe per unirsi a protesta contro Hfpa**-**Calcio: Tna su Gasperini, 'irritualità atto deferimento, restituzione atti a Procura antidoping'**-**Tuffi: Europei, storico argento Italia del Team Event**-**Giustizia: M5S, con Cartabia incontro interlocutorio, ci sono criticità'**-**Cinema: la Nbc non trasmetterà i Golden Globe del 2022**-Governo: domani Consiglio ministri alle 11.15 su leggi regionali-Migranti: Amendola, 'a Consiglio Affari generali ribadita necessità iniziativa Ue'-Calcio: insulti a ispettori antidoping, sentenza Gasperini attesa domani-Calcio: Champions League, finale City-Chelsea verso il trasloco da Istanbul al Portogallo-Lirica: la Scala riapre dopo 199 giorni, Sala 'è come non l'abbiamo mai vista'-Partiti: sondaggio Swg-TgLa7, M5S in calo tutti gli altri in crescita, Lega sempre prima-Mo: Picierno, 'Ue e Italia si impegnino per ripresa dialogo'-Calcio: Maria Marotta, 'emozione al primo fischio poi ho arbitrato con determinazione'-Pallavolo: Lugli, 'indignazione del Coni per il mio caso si è fermata alla telefonata'-Giustizia: Perantoni, 'ottimista su riforma, presto calendario lavori commissione Camera'

Eco-invenzioni: lo spray che combatte la desertificazione dei suoli

Condividi questo articolo:

Un nuovo spray costituito da cianobatteri fotosintetici potrebbe presto essere impiegato per proteggere i terreni coltivati dal fenomeno della desertificazione

Un nuovo spray batterico potrebbe presto essere impiegato per aiutare l’ambiente e combattere la desertificazione dei suoli. Si tratta, in pratica, di un’interessante progetto sviluppato recentemente da un team di ricercatori dell’Istituto di Idrobiologia dell’Accademia Cinese delle Scienze, allo scopo di contrastare e ridurre il crescente fenomeno dell’aridità dei terreni causato dall’intensificarsi dei cambiamenti climatici e del riscaldamento globale.

Lo spray anti desertificazione, in particolare, dovrebbe essere costituito di ‘cianobatteri fotosintetici’, ossia degli speciali batteri acquatici produttori di ossigeno (simili ad alghe), che in natura si possono trovare in mare, nei laghi, nelle correnti fredde di alta montagna o persino nelle acque termali. Il progetto, prevede infatti di sviluppare delle colture cianobatteriche all’interno di appositi stagni artificiali, e di sintetizzarli (grazie ad un particolare processo chimico) in una sostanza in grado di essere spruzzata su quei terreni coltivati che vengono costantemente minacciati dal fenomeno della desertificazione.

Il nuovo spray anti desertificazione, assicurano i ricercatori dell’Accademia Cinese, dovrebbe quindi essere capace di rilasciare istantaneamente i cianobatteri sottoforma di ‘filamenti appiccicosi’, in modo da mantenere unite le particelle del terreno ed evitare, ad esempio, che vengano spazzate via da una tempesta di sabbia. Inoltre, grazie alle reazioni chimiche prodotte naturalmente dal loro metabolismo, i cianobatteri dovrebbero anche mantenere la capacità di assorbire CO2 dall’atmosfera, fornendo la materia organica necessaria al suolo per essere fertile e produttivo.

Lo spray cianobatterico, per adesso, è ancora vincolato ad una fase sperimentale, anche se nel corso dei prossimi anni, una volta ultimati gli ultimi i test, si prevede un’applicazione graduale del ‘prodotto biotecnologico’ sui terreni agricoli di tutta la Cina.

Per chi fosse interessato ad un approfondimento, la pubblicazione on-line dello studio è visualizzabile su questo sito.

(Matteo Ludovisi)

Questo articolo è stato letto 10 volte.

ambiente, desertificazione, spray, suolo, terreni, terreno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net