ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Terza dose vaccino, l'appello: "Prima confrontare immunità guariti-vaccinati"-Musumeci: "La politica ha delle colpe ma gli sciacalli di più"-Incendi: Musumeci, 'momento difficile, la politica ha delle colpe ma gli sciacalli di più' (2)-Incendi: Musumeci, 'momento difficile, la politica ha delle colpe ma gli sciacalli di più' (3)-Terza dose vaccino, l'appello: "Prima confrontare immunità guariti-vaccinati"-Ferrari argento alle Olimpiadi: "Dedicato a chi ha creduto in me"-Covid oggi Russia, superati 160mila morti da inizio pandemia-Tokyo 2020, medagliere Italia: 28 podi come a Rio 2016-Olimpiadi: Ferrari, 'felicissima per argento, ero partita per far suonare inno'-Olimpiadi: Ferrari, 'Biles ha fatto bene a preservare salute, non deve dimostrare nulla'-Olimpiadi: Casella (allenatore Ferrari), 'Vanessa superlativa, non ha sbagliato nulla'-Olimpiadi: Ferrari, 'a Parigi per l'oro? Non so vediamo'-Olimpiadi: Ferrari, 'dedico argento a chi ha creduto in me anche quando non ci credevo io'-Sicilia: deputato siciliano Sammartino (Iv) a giudizio per corruzione elettorale-Incendi: Sicilia, Musumeci incontra Protezione civile e prefetti-Chi è Vanessa Ferrari, l'azzurra argento a Tokyo a 30 anni-Olimpiadi: Jacobs e Tamberi sul podio in bianco come segno rinascita dopo pandemia-Volontari al lavoro nel lido catanese distrutto dalle fiamme: "Danni per un milione"-Incendi: volontari al lavoro nel lido catanese distrutto, la titolare 'Danni per un milione' (2)-Olimpiadi: ginnastica, Vanessa Ferrari medaglia d'argento nel corpo libero

Basta test sugli animali!

Condividi questo articolo:

L’EPA promette la fine delle sperimentazioni

L’Environmental Protection Agency (EPA) ha annunciato un progetto che potrebbe rendere molto felici gli animalisti: vuole ridurre i test sugli animali e interrompere il finanziamento dei test sui mammiferi entro il 2035. L’amministratore dell’EPA, Andrew Wheeler, ha promesso di diminuire i nuovi test sui mammiferi del 30% entro il 2025 e ha anche promesso un finanziamento di 4,25 milioni di dollari per lo sviluppo di soluzioni alternative (e non animali), per testare la sicurezza chimica dei prodotti.

Ovviamente, sono in molti a mettere in dubbio le motivazioni dell’agenzia federale. Il Natural Resources Defense Council (NRDC), per esempio, ha suggerito che questa decisione, più che per aiutare gli animali, abbia a che fare con la riduzione dei costi, visto che le aziende chimiche necessarie per eseguire i test sugli animali sono molto costose.

Ma il punto controverso non è solo questo, alcuni scienziati temono che la modellistica matematica e gli altri approcci di sperimentazione non animale non replicheranno efficacemente il sistema fisiologico umano e che, quindi, diventi più difficile identificare le componenti chimiche nei prodotti e difendere la nostra salute.

Associazioni come People for the Ethical Treatment of Animals (PETA), invece, che lavorano da sempre per impedire che gli animali siano costretti a ingerire o inalare sostanze chimiche tossiche, si dicono fiduciose: pensano che i moderni modelli alternativi proteggeranno efficacemente non solo l’uomo, ma anche gli animali e l’ambiente.

 

Questo articolo è stato letto 50 volte.

ambiente, Epa, laboratorio, mammiferi, prodotti chimici, salute, sicurezza, sicurezza chimica, Sperimentazione animale, test su animali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net