Vibo Valentia come Terra dei Fuochi?

Condividi questo articolo:

Alcuni documenti svelano un grosso traffico a livello nazionale riguardante lo smaltimento di sostante tossico-radiattive. Potrebbe essere interessata, in particolare, la zona calabra di Vibo Valentia

 

La terra Vibonese potrebbe essere la nuova ‘Terra dei Fuochi’: ‘Evitiamo gli allarmismi, ma verifichiamo immediatamente se ci troviamo nella ‘nuova terra dei fuochi’, sono state le parole pronunciate in un incontro tra rappresentanti istituzionali, associazioni delle Serre ed il prefetto Giovanni Bruno avvenuto ieri mattina in Prefettura. L’allarme è scattato non appena alcuni documenti su cui è stato tolto il segreto di Stato e diffusi dal Sisde avrebbero rivelato questa possibilità.

 

‘Esiste un grosso traffico a livello nazionale riguardante lo smaltimento di sostante tossico-radiattive gestito dalla ‘ndrangheta’, si legge nel documento del Sisde ‘Le discariche presenti in Calabria- specificano i Servizi segreti- sarebbero parecchie, site oltre che in zone aspromontane, anche nelle Serre (Serra San Bruno, Mongiana ecc.)’. Tra i siti interessati ci sono, secondo Salvatore Albanese, del comitato civico Pro-Serre, le  ‘zone di Grotteria e Fabrizia, degli scavi di Metandotto e di zone argillose’. Ora toccherà solo accertare se tutto è vero.

gc 

Questo articolo è stato letto 14 volte.

terra dei fuiochi Vibo Valentia, terra dei fuochi, traffico rifiuti, Vibo Valentia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net