ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Immobili: nel Triveneto investimenti stimati per un miliardo di euro-Cooperative: Meloni, 'vigilanza e autocontrollo per evitarne uso distorto'-Manovra: Orlando (Pd), 'rischia di produrre povertà e precarietà'-A2A: nel Piano Strategico 2021-2030 l’impegno per dare contributo a decarbonizzazione Paese-Sardegna, 12.000 mq di area rigenerata a Cuglieri dopo gli incendi del 2021-Alla Camera nuovo Intergruppo parlamentare 'Insieme per il cancro'-Dc: Bindi, 'Bianco evitò spostamento Ppi a destra, sostenne con lealtà Prodi'-Qatar 2022: Szczesny, 'ho perso scommessa con Messi sul rigore ma non pago, è già ricco'-Ue: Picierno, 'il3/12 a Bari con Fitto, prima tappa viaggio nel Sud'-Wartsila: Uilm, lavoratori Trieste approvano accordo, ora vigileremo su attuazione-Twitter: pace fatta fra Musk e Apple, Cook non rimuoverà il social dall'app store-Cuzzilla, 'c'è attacco al reddito fisso, è scandaloso'-Brambilla, 'numero sempre più esiguo di contribuenti paga sempre di più in tasse'-Itinerari previdenziali, welfare finanziato con fiscalità generale, onere molto gravoso-Pd: insediato Comitato costituente, al via lavori su manifesto valori e principi-De Bertoldi, 'per Rgs retroazioni fiscali valgono come coperture ma nessuno le usa'-Fisco, Gusmeroli (Lega): 'serve semplificazione ed equità nelle sanzioni'-Qatar 2022: Frappart, 'dovrò controllare le mie emozioni per arbitrare bene'-**Musica: Pinguini Tattici Nucleari, 'il gioco di squadra ci ha reso quelli che siamo'**-Itinerari previdenziali, per 79,2% italiani redditi fino a 29mila euro, pagano solo 27,57% di tutta Irpef

Roma, la nuova ‘Terra dei fuochi’? Video

Condividi questo articolo:

Sabato 7 marzo verrà proiettato nella capitale ‘Anello di fumo’, un documentario che parla di roghi e discariche abusive a Roma

Roghi tossici e discariche abusive nella capitale: domani verrà prioettato un documentario che cerca di far luce sul problema che sta trasformando Roma in una nuova ‘Terra dei fuochi’. 

‘Anello di fumo’ traccia il percorso illegale dei rifiuti a Roma: l’antico mestiere del ‘robivecchi’, la raccolta del ferro in giro per la città, tradizionalmente praticata dalle popolazioni rom e sinti, è diventato un sistema collaudato di sfruttamento per il ritiro e smaltimento degli scarti tossici e ingombranti di ogni tipo di azienda, dalle ditte edili o di ristrutturazione sino alla grande distribuzione. E su tutto questo si estende la mano della criminalità organizzata.

Infatti la proiezione si inserisce nell’ambito dell’iniziativa “Spiazziamoli. 50 piazze per la democrazia e contro le mafie“.

‘Anello di fumo’ verrà proiettato presso l’accampamento sinti de La Barbuta a Ciampino. L’appuntamento è per sabato 7 Marzo alle 16 nel container utilizzato dalla comunità come chiesa evangelica

‘Cosa c’è di più spiazzante di una denuncia della mafia contro i rom, in un campo rom? – dichiarano le autrici -. Oltre a dire no alla corruzione, partecipare alla proiezione significherà avvicinare la cittadinanza – forse per la prima volta – a uno dei ghetti in cui vivono le popolazioni rom e sinte’.

Il documentario, che ha anticipato alcune tematiche chiave dell’inchiesta giudiziaria di “Mafia Capitale”, è risultato vincitore del premio Roberto Morrione 2014 (sezione under 31 del Premio Ilaria Alpi).

Il documentario solleva un tema scottante, un intreccio mortale fatto di corruzione, sfruttamento e inquinamento, il tutto a pochi chilometri dalle sedi delle istituzioni della Repubblica. Ecoseven seguirà da vicino l’evolversi di questa situazione preoccupante per la salute, l’ambiente e la democrazia.

Il senato ha approvato ieri il ddl sugli ecoreati, la legge ora attende il passaggio alla Camera; ci auguriamo che rappresenti un passo avanti nel contrasto a queste forme di illegalità che uccidono il nostro territorio.

 

a.po

 

 

Questo articolo è stato letto 24 volte.

Anello di fumo, mafia, roghi, Spiazziamoli, terra dei fuochi

Comments (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net