Riscaldamento globale ko, con il giusto mix di bioenergia

Condividi questo articolo:

Il problema del riscaldamento globale potrebbe essere risolto con il giusto mix di bioenergie e le tecniche di stoccaggio della CO2 attualmente allo studio

 

Per combattere e sconfiggere il riscaldamento globale basterebbe ‘solo’ creare il giusto mix di ‘bioenergie’, ottenute dalla combustione delle piante, in aggiunta alle altre fonti verdi, e sequestrare la CO2 emessa. Lo afferma uno studio della svedese Chalmers university pubblicato da Environmental Research Letters, i cui ricercatori hanno sviluppato un modello climatico in grado di elaborare il mix energetico più efficiente per ogni scenario possibile di domanda di energia e di obiettivo di temperatura.

Lo studio ha rivelato che il giusto mix di bioenergie e le tecniche di stoccaggio della CO2 attualmente allo studio sono in grado di ridurre a tal punto le emissioni di anidride carbonica da fare almeno in teoria regredire il riscaldamento globale. Le soluzioni, però, non sono di applicazione immediata. La cattura e lo stoccaggio della CO2 è ancora in fase di studio.

Il problema del riscaldamento globale, secondo quanto scoperto, potrebbe essere quindi ‘rimandato’. ‘Questo implica – spiega Christian Azar, l’autore principale dello studio – che se il mondo dovesse fallire l’obiettivo di mantenere entro 2 gradi l’aumento di temperatura media in questo secolo può sempre fissarlo di nuovo per i 50 anni che seguono’.

(gc)

Questo articolo è stato letto 10 volte.

bioenergie, cambiamenti climatici, energie, riscaldamento globale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net