Nel nome della legalita’: a Lecce la sesta tappa del workshop

Condividi questo articolo:

Si e’ svolto oggi a Lecce il sesto incontro pubblico sui temi della legalità nel mondo del gioco

 

Si è svolta oggi a Lecce la sesta tappa del workshop itinerante ‘Nel nome della legalità’, organizzato da Codere. Il tavolo di confronto sulla legalità e sulla sicurezza nel gioco ha visto l’intervento della Dott.ssa Carmen Tessitore, vicesindaco di Lecce, del  Maggiore Gaetano Mazzotta del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, della Dott.ssa Rachele Cantelli, Direttore Regione Puglia dei Monopoli di Stato e dell’avvocato Leonardo Calò, Presidente dell’Associazione Ambiente e Vita. 

L’incontro è stato occasione per potenziare e meglio indirizzare l’azione in materia di lotta e  prevenzione dei fenomeni di distorsione.  A chiudere l’evento l’ing. Massimo Ruta, Country Manager di Codere in Italia, che ha dichiarato: ‘Quello che ci ha spinto ad organizzare questo workshop itinerante è senza dubbio la possibilità di colmare la lacuna di informazioni sulle attività lecite e illecite legate al gioco. Noi come concessionari siamo disposti a fare sempre di più la nostra parte, come fa Codere con queste e altre attività e come abbiamo dimostrato come comparto con il codice di autolimitazione pubblicitaria di Sistema Gioco Italia. Forse anche fino alla pubblicità zero. Poi non posso non sottolineare che l’analisi pubblicata nei giorni scorsi dall’Ufficio Studi della Camera dei Deputati che indicava come un testo unico  con le regole del comparto renderebbe più semplice le attività di tutti filiera, ma anche chi deve presidiare e controllare. Noi lo abbiamo chiesto e abbiamo cercato di fare un passo con la pubblicazione “La disciplina dei giochi in Italia” realizzato dalla Fondazione Codere in collaborazione con la Fondazione Visentini e il Ceradi Luiss. Poi e in questo parlo con forza a nome di Codere, continueremo il dialogo con le istituzioni a tutti i livelli, ma in particolare quelle locali, con l’augurio che vada in porto la proposta di una ricaduta locale della tassazione sul gioco anche agli enti locali, cosa che non accade solo in Italia.’ 

 

Durante l’incontro è stato anche formalizzato anche l’accordo tra Codere e Ambiente e Vita ‘Oggi formalizziamo l’inizio di un cammino che continuerà attraverso raccolte fondi e anche iniziative specifiche che nasceranno dalla partnership tra il gruppo Codere e Ambiente e Vita. Coinvolgeremo il personale di sala e abbiamo già individuato  una serie di attività che attueremo su Lecce e provincia e presto presenteremo il frutto di questa collaborazione nascente. Oggi siamo qui per dire che questa collaborazione è nata e che porterà i suoi frutti infittendo la rete di Codere sul territorio nel nome della solidarietà’ ha dichiarato Leonardo Calò, Presidente dell’Associazione Ambiente e Vita. (red/com)

Questo articolo è stato letto 4 volte.

Codere, gioco, gioco sicuro, lecce, Nel nome della legalità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net