ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Mottarone, pittori siciliani donano opere al piccolo Eitan e a Stresa-Covid: cambia il consumo di cultura, giovani leggono di più e si affermano i podcast (2)-Covid: cambia il consumo di cultura, giovani leggono di più e si affermano i podcast (3)-Social: Khaby Lame spodesta la Ferragni, è lui il nuovo re italiano di Instagram-Sicurezza: Renzi, 'prossima pandemia sarà cyber'-Europei: gruppo C, Macedonia-Olanda 0-1 dopo primo tempo-Europei: gruppo C, Ucraina-Austria 0-1 dopo primo tempo-Europei: azzurri lasciano Roma e tornano a Coverciano-Università: Bonetti, 'con matematica giovani abbattano gender gap per nuove professioni'-Università: Bonetti, 'con matematica giovani abbattano gender gap per nuove professioni' (2)-Governo: Renzi, 'molto bello passare da Casalino a Draghi-Colao'-Dl semplificazioni, Fondazione Inarcassa: nel bis servono modifiche, no ad appalto integrato-Recovery: Letta, 'via libera Commissione Ue buon segnale per Italia, ora tocca a noi'-Calcio: Psg, visite mediche terminate per Donnarumma, a breve ufficialità-**Fisco: Italia ha chiesto a Germania 'lista Dubai'**-Bce: Lagarde, 'con nostra politica monetaria +1,8% Pil entro 2023'-Ermolli: Marina Berlusconi, 'amico e maestro con profonda visione strategica'-Pd: Letta vede Zingaretti, partito e emergenza Covid tra i temi trattati-Calcio: Scaroni, 'Calhanoglu e Donnarumma? Noi poniamo limiti, ognuno fa le scelte che vuole'-Consulta, Flick: "spingere giudici ad andare oltre spesso inopportuno, Legislatore in crisi"
terra d'arneo

Parco eolico in Terra d’Arneo. Ma il territorio non ci sta

Condividi questo articolo:

terra d'arneo

Il Presidente del GAL Terra d’Arneo, Cosimo Durante, esprime la sua posizione e lancia un appello

cosimo duranteUna ferita che il nostro amato territorio non merita e che non possiamo permettere sia portata a compimento. Da anni siamo impegnati nella promozione di uno sviluppo davvero sostenibile, che coniughi le naturali esigenze del progresso e dei servizi alla comunità, con la salvaguardia del nostro prezioso patrimonio rurale, fortemente identitario, simbolo di cultura e tradizione, che abbiamo il diritto/dovere di preservare”.

E’ con queste parole il Presidente del GAL Terra d’Arneo, Cosimo Durante, lancia un appello a tutti gli stakeholders locali, pubblici e privati, “per inviare le proprie osservazioni, previste dall’iter autorizzativo, al Ministero, affinché si blocchi tale ennesimo sfregio, che, ancora una volta, ci restituirebbe un paesaggio nel quale non ci riconosciamo”.

Una posizione molto chiara e netta, quella espressa dal Presidente del GAL circa le richieste, da parte delle società Iron Solar Srl ed Enel Green Power Spa, di installare complessive 21 pale eoliche, distribuite su due parchi eolici di 7 e 14 pale, dell’altezza compresa tra i 165 ed i 220 metri, con una capacità produttiva di 126 MW.

Tali progetti, per i quali è stata avviata una Valutazione di Impatto Ambientale, depositata presso il Ministero per l’Ambiente e la Tutela del Territorio e del Mare, propedeutica all’autorizzazione all’installazione, vanno ad insistere su un’area strategica molto importante di Terra d’Arneo, coinvolgendo direttamente le municipalità di Veglie, Salice Salentino e Guagnano, oltre a territori ricompresi nei comuni di Avetrana, San Pancrazio Salentino ed Erchie.

Questo articolo è stato letto 89 volte.

cosimo durante, GAL, lecce, parco eolico, salento, terra d’Arneo

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net