Viaggiare risparmiando: ecco la soluzione

Condividi questo articolo:

Per viaggiare risparmiando possiamo scambiare la nostra abitazione con quella di un turista, soggiornando gratis nel posto che vogliamo visitare quest’estate. Ci aiuta a farlo un sito

 

Le vacanze estive si avvicinano ma la crisi porta gli italiani a rinunciare alle partenze e a soggiorni rilassanti. Eppure esiste una soluzione per viaggiare risparmiando: la condivisione, meglio lo scambio, della casa. Oltre alla pratica già tanto conosciuta del carpooling – la condivisione dell’auto e delle spese di viaggio – per risparmiare sulla vacanza si può condividere e scambiare la propria casa, dormendo gratis in un loft nel quartiere Soho di New York o in un appartamento a Parigi con vista alla Torre Eiffel.

Per viaggiare risparmiando, in pratica, si può proporre ad un newyorkese o ad un parigino di venire in vacanza in Italia soggiornando nella vostra casa, mentre voi andate in vacanza a New York o a Parigi soggiornando nella sua.

Nello scambio di casa, per vacanze economiche e sicure, ci aiuta il sito web MyTwinPlace, una piattaforma di scambio di case che permette ai suoi clienti di vivere delle vacanze uniche, trovando la loro ‘casa gemella’ in qualunque parte del mondo.  Il sito è nato nel gennaio del 2013 dall’idea dei suoi creatori Jean-Noel Saunier e Xavier Laballós, dopo una lunga esperienza nella rete. Grazie a questo nuovo modo di viaggiare i clienti possono risparmiare una media di 2.640 euro a stagione, se si confronta con il prezzo di un hotel o di un affitto. Inoltre, nella sezione ‘We also share’, c’è anche la possibilitá di scambiare la macchina, la moto, la bicicletta o un abbonamento in palestra. 

(gc)

Questo articolo è stato letto 13 volte.

estate, vacanze estive, vacanze loe cost, viaggiare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net