Scrittura creativa e riciclo: un concorso per le scuole genovesi

Condividi questo articolo:

Gli studenti dovranno inventare storie e racconti che hanno come protagonisti gli imballaggi. In palio, libri per le biblioteche scolastiche

“Storie riciclate con stile” è il titolo del progetto che coinvolgerà le scuole genovesi (primarie e secondarie di primo grado) invitando gli studenti a creare storie che parlano si riciclo e sviluppo sostenibile. L’iniziativa è promossa da AMIU insieme a CONAI e ai sei Consorzi della filiera del riciclo degli imballaggi di alluminio, carta, plastica, vetro, acciaio e legno (CIAL, COMIECO, COREPLA, COREVE, RICREA e RILEGNO), con il patrocinio del Comune di Genova, della Regione Liguria e del MIUR-Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria.

Grazie alla collaborazione con la rivista di letteratura per l’infanzia Andersen, i ragazzi verranno coinvolti in un percorso di scrittura creativa. A partire da una breve storia realizzata dallo scrittore Anselmo Roveda e dall’illustratore Enrico Macchiavello, che ha come protagonisti i diversi imballaggi personificati, gli studenti saranno chiamati a cimentarsi con riscritture nei generi giallo, fantascienza, horror o con ambientazioni storiche. I ragazzi dovranno così prima apprendere le regole del riciclo e conoscere gli imballaggi, poi prendere confidenza con l’intreccio tra giochi e letteratura e infine stendere il racconto.

 Gli elaborati andranno inviati entro il 20 marzo del prossimo anno. Gli insegnanti partecipanti avranno l’opportunità di frequentare gratuitamente un corso di formazione – laboratorio di creatività e letteratura (scrittura creativa) condotto da Anselmo Roveda, alla Biblioteca DeAmicis di Genova, giovedì 5 febbraio 2015. I vincitori potranno aggiudicarsi un montepremi in libri. Per avere più informazioni.

Intanto, la presentazione dei “personaggi” nella storia di partenza:

– “Acciaio, lo dice già il nome, è un tipo tosto, un vero duro; Vetro, è un tipo trasparente e dal collo lungo; Plastica, è una tipa davvero polivalente, morbida e resistente; Alluminio, pure, è un tipo brillante che sa adattarsi alle situazioni, della serie “mi piego, non mi spezzo”; Carta e Cartone sono due gemelli tenaci e curiosi, sempre in giro per il mondo; Legno è un tipo tutto d’un pezzo, nodoso e insostituibile; infine c’è Umido Metropolitano, imprevedibile e sorprendente…”.

AS

Questo articolo è stato letto 5 volte.

creatività, Geniva, riciclo, riciclo creativo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net