ULTIMA ORA:

Differenziata: cala la raccolta dei rifiuti elettronici

Condividi questo articolo:

Cala del 17% la raccolta differenziata dei rifiuti elettrici ed elettronici. Pesa il calo nei consumi e il traffico illegale

 

La raccolta differenziata dei rifiuti elettrici ed elettronici, per la prima volta, dopo 5 anni di crescita ininterrotta, ha subito un calo del 17%, nel 2012. La notizia emerge dal rapporto di sostenibilità 2012 presentato da Ecodom, il Consorzio italiano per il recupero e il riciclaggio degli elettrodomestici. Nel corso del 2012 Ecodom ha trattato circa 72.000 tonnellate di Raee: 35.931 tonnellate di frigoriferi, congelatori, condizionatori; 35.960 tonnellate di lavatrici, lavastoviglie e altro; 332 tonnellate di piccoli elettrodomestici. Le regioni piu’ virtuose sono Lombardia, Veneto e Sicilia. Grazie al lavoro di Ecodom si e’ evitata l’immissione in atmosfera di oltre 790.000 tonnellate di CO2.

 

A pesare sulla contrazione della raccolta differenziata è il calo delle vendite di apparecchiature,  ma anche ( e soprattutto) il fenomeno dell’aumento dei Raee che sfuggono al sistema e si disperdono nei canali paralleli, a volte illegali e spesso poco attenti da un punto di vista ambientale. Secondo i dati del rapporto, infatti, solo un quarto dei Raee generati ogni anno viene gestito dall’intero sistema: di circa 700.000 tonnellate all’anno si perdono le tracce. Per vie illegali, spesso, i rifiuti vengono trasportati nei Paesi extraeuropei. 

(gc)

Questo articolo è stato letto 1 volte.

differenziata, Ecodom, raccolta differenziata raee, RAEE, rifiuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net