Dalla plastica riciclata alla carta minerale

Condividi questo articolo:

 

Dal riciclo della plastica arriva un metodo innovativo per creare carta minerale

 

Arriva dal Messico un interessante metodo innovativo che sfrutta l’energia solare per riciclare le bottiglie di plastica e trasformarle in carta minerale del tutto impermeabile e biodegradabile, adatta sia alla stampa di libri che alla produzione di scatole da imballaggio.

La prima fase di questo rivoluzionario sistema consiste nello ‘schiacciare’ le bottiglie con pietre di carbonato di calcio per ridurle a pellet, ovvero in piccole sfere di PET (polietilene tereftalato). La miscela che ne deriva viene poi sottoposta a un processo di fusione per formare fogli di grandi dimensioni costituiti da una carta biodegradabile nel giro di sei mesi.

La carta che si ottiene è senza dubbio molto innovativa: molto resistente, impermeabile e assorbe solo la quantità necessaria di inchiostro durante la stampa. Rispetto ai processi già utilizzati in Spagna e Taiwan per ottenere carta minerale questo processo è quattro volte più economico e più conveniente del 15%, perché non richiede sostanze chimiche come il cloro o l’impiego di acqua e con 235 kg di mini-sfere arriva a produrre una tonnellata di carta.

 

gc

Questo articolo è stato letto 1 volte.

carta ricilata, plastica, plastica riciclata, riciclo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net