Dalla plastica delle bottiglie a felpe e maglie

Condividi questo articolo:

Scopriamo il progetto “Q-Bottles” che trasforma le bottiglie di plastica in capi d’abbigliamento

Non buttiamo la plastica, utilizziamola per produrre vestiti! Invece di inquinare gli oceani o riempire le discariche è possibile creare felpe, polo e giacconi a partire dalle bottiglie di plastica. Ce lo insegna il progetto “Q-Bottles”, nato in Piemonte, finanziato con il crowdfunding sulla piattaforma Ulule. L’obiettivo di 50 prevendite è stato ampiamente superato, con 146 capi etici e sostenibili prenotati.

Con Q-Bottles infatti ogni giacca, felpa e polo è stata realizzata con la plastica di bottiglie rinnovate, che non vengono così abbandonate nell’ambiente: grazie alle tecniche oggi disponibili, dalle bottiglie si riescono infatti ad ottenere tessuti d’avanguardia come per esempio un jersey in poliestere leggero, traspirante e resistente che viene poi colorato con tinture eco-compatibili.

“Vogliamo dimostrare che è possibile ottenere il comfort e le caratteristiche del cotone utilizzando fibre ottenute dal riciclo di materie plastiche presenti sul territorio, con assoluti vantaggi in termini di ecocompatibilità: a fine vita i capi in poliestere possono essere nuovamente riciclati”, spiegano i progettisti di Quagga.

Questo articolo è stato letto 8 volte.

abbigliamento, Felpe, Maglie, plastica, Quagga, riciclo, riuso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net