ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
**Pd: la scossa da sezione Torbellamonaca, 'partito Ztl? fa incazz..., noi qua sempre stati'**-Pd:'Benifei, 'noi partito di chi lavora, 'lascito' per giovani da tasse a eredità miliardarie'-Alitalia: morto l'ex ad Domenico Cempella-Pd: Verini, 'sostegno Draghi con nostra identità e forze centrosinistra'-Grillo jr al pm: "Non fu violenza sessuale ma sesso consenziente"-Pallavolo: Manfredi (Fipav), 'aperture 1 maggio? Spero finali Champions con il pubblico'-**Olimpiadi: Manfredi (Fipav), 'non fare Giochi Tokyo sarebbe disastro dal punto di vista tecnico'**-Pd: Mauri, '2021 sia anno legge cittadinanza, diamo battaglia con alleati Conte II e giovani '-Calcio: Laporta 'convinto' della permanenza di Messi, 'farò di tutto'-**Pd: Calenda a Letta, 'dialogo con M5S? e allora in cosa nuovo centrosinistra?**-**Tv: è morto Felix Silla, il cugino della 'Famiglia Adams'**-**Tv: è morto Felix Silla, il cugino della 'Famiglia Adams'** (2)-Pd: D'Elia, 'Odg in Assemblea, allarme rosso Paese su partecipazione donne'-Roma: Renzi, 'su dirigente Miur gogna mediatica, non è da Paese civile'-Tv: è morto Felix Silla, il cugino della 'Famiglia Addams' / Adnkronos-Tv: è morto Felix Silla, il cugino della 'Famiglia Addams' / Adnkronos (2)-**Comunali: Calenda, 'per Letta primarie non più intoccabili, si fanno dove conviene'**-Milano: Scalfarotto, 'polo riformista con Calenda, no alleanza con M5S'-Pd: Sensi, 'giusta assistanza psicologica a giovani, Parlamento ci lavori'-Recovery: Nardella, 'Letta ha chiesto a Draghi più protagonismo comuni, è sacrosanto'

Variante inglese covid, Crisanti: “Italia rischia 40.000 casi in una settimana”

Condividi questo articolo:

(Adnkronos) – “Nel giro di una settimana rischiamo 30.000 o 40.000 contagi con la diffusione della variante inglese del covid”. Andrea Crisanti si esprime così sull’emergenza coronavirus in Italia. Il 25 febbraio va in archivio con un bollettino che fa riferimento a quasi 20.000 nuovi casi su oltre 400.000 tamponi. “I dati ci raccontano l’attività della variante inglese, che ha una diffusibilità non paragonabile a quella del ceppo originario. Ancora sento parlare di aperture, sono proposte assolutamente non realistiche. Quando abbiamo misure restrittive, come zona rossa o zona arancione, i contagi calano e riparte il dibattito su come riaprire”, dice il virologo a Piazzapulita.

“Ci troviamo all’incremento dello stesso virus che ha creato un disastro in Gran Bretagna. Non è che tutto valga in ogni paese, ma ci troviamo di fronte ad una variante del covid che ha un’enorme capacità di diffusione”, aggiunge. “L’Inghilterra da 8 settimane è in una sorta di zona rossa rafforzata: quasi tutti i negozi chiusi, bar e pub chiusi e solo attività di asporto. Noi siamo passati da 10.000 a 20.000 casi in 5 giorni. In Inghilterra hanno impiegato 3-4 settimane per passare da 10.000 a 70.000, è una cosa seria. Le zone gialle non funzionano, è acclarato. I ristoranti? Non sono pericolosi i ristoranti, è pericoloso quello che facciamo al ristorante: ci togliamo la mascherina e parliamo. Una soluzione potrebbe essere stabilire regole per l’accesso e non chiudere i ristoranti”, aggiunge il virologo.

Questo articolo è stato letto 5 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net