Ucraina: bombardata diga città natale di Zelensky, 112 case allagate

Condividi questo articolo:

Kiev, 15 set. (Adnkronos) – 112 case sono state allagate dopo che i missili russi hanno colpito un importante bacino idrico nelle vicinanze Kryvyi Rih, città natale del presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel sud dell’Ucraina. Lo ha comunicato il capo dell’amministrazione militare regionale Oleksandr Vilkul, aggiungendo che i residenti di ben 22 strade in due distretti cittadini sono stati fatti evacuare.

“Oggi i russi hanno commesso un altro atto terroristico – ha scritto su Telegram Vilkul – Hanno colpito una struttura idrica molto grande a Kryvyi Rih con otto missili da crociera. Il tentativo è semplicemente di lavare via una parte della nostra città con l’acqua”.

Vilkul ha sottolineato che la situazione è sotto controllo e che tutti i servizi di emergenza sono coinvolti per risolvere i problemi. Ma il livello dell’acqua nel fiume Ingulets è aumentato.

Questo articolo è stato letto 1 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net