ULTIMA ORA:

**Tv: Vespa, ‘in 25 anni a Porta a Porta Kissinger e il Papa, ma il mio mestiere resta il cronista’**

Condividi questo articolo:

Roma, 22 gen. (Adnkronos) – Una trasmissione “nata a dispetto dei santi”, che ha attraversato 25 anni senza una ruga ma con successi e scoop che pochi altri programmi possono vantare. ‘Porta a Porta’ spegne 25 candeline e il suo storico ideatore e conduttore Bruno Vespa ripercorre con l’Adnkronos le tappe più significative di questa avventura, una delle più longeve della storia della tv italiana. “Nel 1996 non si immaginava che una trasmissione educata di politica su Rai1 potesse avere successo -dice Vespa- Invece dal primo incontro con Romano Prodi le cose andarono bene e siamo andati avanti, e siamo ancora qua”.

Hanno partecipato al programma “tutti e dieci i presidenti del Consiglio che si sono avvicendati. Due presidenti della Repubblica, Ciampi e Napolitano, si sono collegati con noi, un Papa ci ha telefonato, un alto Papa durante un viaggio ha detto: ‘approfitto di ‘Porta a Porta’ per salutare l’Italia’… insomma, diciamo che è andata bene”, dice il giornalista. In 25 anni sono stati affrontati, nell’ormai celeberrimo studio, i casi più gravi e drammatici della storia recente. “Dalle Torri Gemelle fino al terremoto dell’Aquila, Cogne, Avetrana”, ricorda Vespa, che ripercorre con la mente alcuni dei tantissimi i personaggi avuti come ospiti. “Kissinger, Lech Walesa, Gorbachov, Gianni Agnelli, Ashnar, Peres e Arafat che si sono incontrati per l’ultima volta a Porta a Porta’, Dustin Hoffmann, Sean Connery”, snocciola Vespa con nonchalance.

“E poi lo spettacolo, tutti i grandi show sono passati da noi. Che una statua come Liza Minnelli venga a giocare con noi, per un ragazzo di provincia quale io sono rimasto una non è una cosa proprio consueta”, scherza il giornalista. Tra tutti i momenti ‘apicali’ della trasmissione, su quale sia stato quello più emozionante Vespa non esita un secondo a rispondere. “Ovviamente la telefonata del Papa. Era imprevista, inattesa e molto affettuosa”, dice con ancora un’impercettibile vibrazione nella voce.

Questo articolo è stato letto 4 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net