Recovery: Brescia e Ceccanti vedono Garofoli, ‘governo al lavoro su Dl attuativi’

Condividi questo articolo:

Roma, 15 giu (Adnkronos) – “Il governo ha piena consapevolezza dei ritardi sui decreti attuativi e sta lavorando per recuperare il tempo perduto. Ci sono troppi fondi fermi e troppe norme rimaste lettera morta perché mancano decreti ministeriali o altri atti fondamentali”. Lo hanno detto Giuseppe Brescia, presidente della commissione Affari costituzionali della Camera, e Stefano Ceccanti, presidente del Comitato per la legislazione di Montecitorio, a margine dell’incontro a palazzo Chigi con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Roberto Garofoli.

“Anche per questo abbiamo chiesto maggiore trasparenza nell’incontro molto costruttivo con il sottosegretario Garofoli. La sfida del Recovery Plan richiede uno sforzo delle amministrazioni notevole che va preparato. Presenteremo un emendamento al dl semplificazioni per un monitoraggio costante e ricco di informazioni sul processo di attuazione anche del Pnrr”, hanno aggiunto.

“Anche il Parlamento dovrà dare un suo contributo. Proporremo nelle sedi competenti una sorta di autoregolamentazione per ridurre i rinvii ai decreti attuativi nelle norme che scriviamo. Chiediamo che il monitoraggio del governo, già pubblico per tutti i cittadini, contenga l’ammontare delle risorse legate a ogni singolo provvedimento attuativo e una più approfondita tracciabilità del procedimento di adozione”, concludono Brescia e Ceccanti, che nelle scorse settimane avevano presentato un’interrogazione al premier Draghi sui ritardi nell’adozione dei decreti attuativi.

Questo articolo è stato letto 5 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net