Pd: Orlando, ‘fazioso dire che dietro richiesta costituente c’è mancanza candidato’

Condividi questo articolo:

Roma, 28 nov (Adnkronos) – “La richiesta mia e di (pochi) altri di avviare una costituente che partisse dall’analisi del modello di sviluppo è stata, infatti, più volte derubricata a espediente tattico dentro e fuori al Partito Democratico. Oggi lo fanno alcuni quotidiani, che attribuendo tra l’altro al Nazareno un liquidatorio giudizio nei confronti delle posizioni da me sostenute (“bastian contrario”), tornano a collegare la mia richiesta di una riflessione più “profonda” alla mancanza di un candidato della sinistra del Pd. La ricostruzione è ovviamente faziosa”. Lo scrive Andrea Orlando in un post su Facebook.

“Chi è interessato potrà trovare nei giorni scorsi traccia della mia proposta di fare la costituente dopo il congresso ordinario, evitando così di sovrapporre due percorsi difficilmente compatibili, costituente e primarie, appunto. Del resto non mi aspettavo, per ragioni ovvie, un’adesione entusiastica di quei giornali alla proposta di svolgere una critica all’attuale fase di sviluppo del capitalismo. Una riflessione dalla quale, però, non credo ci si debba allontanare”, scrive ancora l’ex ministro.

Riproponendo le sue ultime riflessioni, Orlando tra le altre cose scrive: “Ci sono domande che ci dobbiamo fare partendo da questa fotografia: quali saranno le conseguenze sociali di questo nuovo assetto? A favore di chi potrà operare il processo di deglobalizzazione? E come può combinarsi con le transizioni in atto?”.

Questo articolo è stato letto 1 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net