ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Casarini: "Esposto contro ammiraglio, ammette cooperazione con chi deporta i migranti"-Libia: Casarini, 'esposto contro ammiraglio che ammette cooperazione con chi fa deportazioni' (2)-Libia: Casarini, 'esposto contro ammiraglio che ammette cooperazione con chi fa deportazioni' (3)-Libia: Casarini, 'esposto contro ammiraglio che ammette cooperazione con chi fa deportazioni' (4)-Sport e Salute: Cozzoli, 'collaborazione con enti locali per vincere sfida nostri giorni'-Farmaci, in Italia 50% pazienti cronici over 65non si cura in modo corretto-Milano: chiama il 112 e minaccia di suicidarsi, studente tratto in salvo-Milano: chiama il 112 e minaccia di suicidarsi, studente tratto in salvo (2)-**Covid: Marcuzzi, 'mio marito positivo a virus, io negativa ma domani non sarò a Le Iene'**-Trieste: poliziotti uccisi, periti a lavoro su stato salute Meran, udienza 10 maggio-**Roma: l'ironia di Battista, 'Raggi scambia Nimes per Colosseo? Beh dai, però era simile!'**-Marcuzzi salta Le Iene domani, il marito positivo al Covid-La rivoluzione elettrica firmata Dacia Spring-Covid: Boccia, 'rispetto per chi protesta ma che c'entra Casapound?'-**Comunali: da Iv ok a Letta su primarie, 'pronti a correre a Bologna e Napoli'**-Tennis: Atp Montecarlo, Musetti fuori al primo turno-Moda: Sergio Tamborini nuovo presidente designato Smi-Ricerca: Gotor, 'Carrozza a Cnr nella notizia'-Edilizia, Di Franco (Fillea): "Settore invecchiato, attrarre giovani con Carta Identità Edile"-Covid Lazio, oggi 1.057 contagi. A Roma 500 casi. Dati 12 aprile

Intercettazioni: Pd, garantire diritto difesa, stop ascolti dialoghi avvocato-cliente

Condividi questo articolo:

Roma, 7 mar. (Adnkronos) – Stop alle intercettazioni dei dialoghi tra avvocati e clienti. Lo chiedono i senatori del Pd Monica Cirinnà, Anna Rossomando e Franco Mirabelli, che sulla questione hanno presentato un’interrogazione al ministro della Giustizia, Marta Cartabia. “Peculiare rilevanza -ricordano gli autori del documento di sindacato ispettivo- assume la garanzia della riservatezza delle comunicazioni con il difensore, in relazione alle quali l’istanza generale di riservatezza si intreccia con la specifica esigenza di tutelare il diritto alla difesa, che la Costituzione esplicitamente qualifica come inviolabile”.

Pertanto, “al di fuori del caso in cui l’avvocato sia soggetto a intercettazioni nella qualità di indagato per reati in relazione ai quali l’uso di tale strumento di indagine sia consentito, è dunque necessario assicurare l’inviolabilità delle comunicazioni tra avvocato e cliente”.

Cirinnà, Rossomando e Mirabelli chiedono quindi al Guardasigilli “se non ritenga opportuno intraprendere iniziative per accertare che sia sempre garantita la riservatezza delle conversazioni tra difensore e indagato e dunque la piena tutela del diritto inviolabile di difesa, costituzionalmente garantito in ogni fase del procedimento penale”.

Questo articolo è stato letto 6 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net