**Davos: Putin, ‘situazione globale si sviluppa in modo imprevedibile e incontrollabile’**

Condividi questo articolo:

Mosca, 27 gen. (Adnkronos) – “I Paesi più importanti cercano nemici interni ma presto avranno bisogno di nemici esterni per reindirizzare il malcontento dei loro cittadini, ed è un fenomeno a cui già assistiamo”, ha affermato il Presidente russo Vladimir Putin in un intervento al Forum di Davos, in cui ha anticipato “maggior aggressività (sullo scenario globale, ndr), con barriere commerciali, sanzioni illegittime e altre restrizioni tecnologiche e finanziarie”. Ma c’è anche il “rischio dell’uso della forza militare con pretesti di qualsiasi tipo, dell’emergenza di nuovi punti di crisi nel pianeta”.

L’estensione del trattato Start concordata nella telefonata che ha avuto ieri con Joe Biden “è un passo positivo, ma le contraddizioni si moltiplicano, la situazione si sviluppa in modo non prevedibile e non controllabile”.

E’ reale la possibilità, ha aggiunto, “di una situazione in cui tutti sono contro tutti”, di uno “scontro che implicherebbe non solo la distruzione dei valori tradizionali, ma anche una crisi sociale”, una situazione che ha già prodotto conseguenze. “La nostra responsabilità comune è evitare un futuro di questo tipo e questa distopia”.

Questo articolo è stato letto 4 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net