Covid Italia, “il 90% dei vaccinati non si riammala”

Condividi questo articolo:

(Adnkronos) – “Dal monitoraggio effettuato su oltre 3mila operatori tra i 18 e i 75 anni che hanno ricevuto il vaccino” contro il Covid “emerge che assistiamo a un crollo delle infezioni. Parliamo di percentuali altissime: il 90% dei vaccinati, anche rientrando in contatto con il virus, non si è più riammalato. Mentre la restante percentuale non ha avuto nessuna conseguenza di rilievo”. Lo sottolinea l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, che commenta i risultati di uno studio condotto dall’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma.

“Un altro aspetto che ritengo importante dello studio – rimarca – riguarda il perdurare degli anticorpi: anche diminuendo nel tempo, mettono in luce gli autori, continuano ad avere ‘memoria’ del virus e a rispondere positivamente”.

“Questi dati sono fondamentali e importantissimi – evidenzia d’Amato – in questa campagna vaccinale che, come vediamo, funziona e sta dando ottimi risultati e la scienza lo dimostra. Gli sforzi di tutti sono determinanti, la fiducia si costruisce lavorando insieme per sconfiggere il virus e riprenderci la nostra quotidianità con serenità”.

Questo articolo è stato letto 5 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net