ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Vaticano, sequestro cellulare Marogna: atti a Cassazione-Bce: Lagarde, 'non vedo a breve condizioni per aumento tassi'-Consulta, Corte: "Sanatoria regionale dighe illegittima, violano autorizzazione paesaggistica"-Pd: Letta, 'da Agorà uscirà futura coalizione, proseguono fino a primavera'-**Bce: Lagarde, 'credo che Pepp finirà a marzo 2022'**-Pensioni: Letta, 'dal governo prime risposte, ma si farà riforma di lungo periodo'-Omofobia: Letta, 'noi ce l'abbiamo messa tutta, dialogo ci è stato negato'-Bce: Lagarde, 'continua forte ripresa Eurozona, ma slancio rallentato'-Bce: Lagarde, 'inflazione aumenterà ancora poi calo in 2022'-Omofobia: Letta, 'alle elezioni italiani diranno se Italia deve essere come la Polonia'-Manovra: Letta, 'soddisfatti, parole chiave sono nel nostro Dna-Governo: Letta, 'elezioni anticipate? Priorità è uscire da pandemia''-**Omofobia: Letta, 'reazione sguaiata Iv la dice lunga, hanno qualcosa da nascondere'**-**Paralimpiadi: Pechino 2022, Giacomo Bertagnolli sarà il portabandiera azzurro**-Omofobia: Letta, 'Italia allineata a Polonia e Ungheria, orgoglioso di stare dall'altra parte'-Omofobia: Letta, 'voto segreto una forzatura, non aveva senso'-Paralimpiadi: Pancalli, 'Bertagnoli campione straordinario, rappresenta presente e futuro Cip'-Omofobia: Letta, 'impossibile trattare con chi voleva solo affossare Ddl'-Omofobia: Letta, 'ieri sancita rottura anche di fiducia, con Iv? A tutto campo'-Omofobia: Letta, 'Forza Italia dov'è? sta con Orban o con Von der Leyen?'

Consulta: la legittimità dei Dpcm domani al vaglio della Corte

Condividi questo articolo:

Roma, 21 set. (Adnkronos) – Domani la Corte costituzionale si riunirà in camera di Consiglio per dibattere della legittimità costituzionale del sistema dei Dpcm su istanza sollevata da un giudice di pace di Frosinone relativa alla “decretazione d’urgenza e i Dpcm introduttivi delle sanzioni covid”. La pronuncia è attesa al massimo entro la fine della settimana.

Secondo il Giudice di pace di Frosinone, sarebbe stata delegata la funzione legislativa sul contenimento dell’epidemia da Covid-19 al Governo, il quale l’avrebbe esercitata attraverso l’emanazione di meri atti amministrativi ossia i decreti del Presidente del Consiglio dei ministri. Sarebbe stato in tal modo “aggirato il principio cardine di cui agli articoli 76 e 77 della Costituzione, per cui la funzione legislativa è accordata al Parlamento, che può delegarla solo con una legge-delega e comunque giammai ad atti amministrativi”.

Inoltre, secondo il Giudice, il sistema normativo basato sul sistema dei Dpcm introdurrebbe un nuovo statuto normativo dell’emergenza in base al quale sono state adottate le regole normative primarie per la disciplina dell’emergenza sanitaria da Covid-19, in violazione dell’articolo 78 della Costituzione, a mente del quale l’unica ipotesi emergenziale costituzionalmente rilevante sarebbe quella dello stato di guerra. Ma “nessuna altra ipotesi di emergenza, nel nostro ordinamento costituzionale, può essere fonte di poteri speciali o legittimanti fonti di produzione normativa diverse da quelle previste, cioè il mero decreto-legge”.

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net