ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Pd: Letta, 'dibattito su vademecum Circoli in 2.949 assemblee con 39.742 iscritti-Def: via libera Cdm con scostamento di 40 miliardi-Fiere: Pazzali (Milano), 'bene Giorgetti e impegno Governo su De Minimis'-Tumori, al via campagna 'Mielo-Spieghi' su neoplasie mieloproliferative-Digital & Entrepreneurship in Sports: ex atleti professionisti a lezione di Sport Integrity e HR Management per una nuova carriera nella Digital Economy-Rifiuti, Coripet rinnova l'accordo con Anci-Covid, Aice: 'Per emofilici nessun rischio aggiuntivo con vaccino'-**Stellantis: Tavares, 'prepariamo piano offensivo ma con scelte di rottura'**-Governo: Bordo, 'Salvini continua ad attaccare Speranza, serve chiarimento'-Napoli, cinque i candidati per sindaco 'virtuale' Città di Partenope-Covid: Bellanova, 'arrivato momento di programmare ripartenze'-Pd: Martelli, 'i reggi moccolo di Conte fanno una corrente contro Letta'-Pd: Martelli, 'i reggi moccolo di Conte fanno una corrente contro Letta' (2)-Def: finito Cdm a P.Chigi-**Russia: da Usa stop ad acquisto bond e sanzioni contro sei compagnie**-**Pd: Letta vede sindaci, ok proposte su Pnrr per incontro Draghi e punto su primarie**-**Pd: Letta vede sindaci, ok proposte su Pnrr per incontro Draghi e punto su primarie** (2)-Musica: Achille Lauro, 'il mio nuovo album diviso a metà fra introspezione e sogno' (2)-Covid: Sensi (Pd), 'su stress bambini e ragazzi direzione Macron giusta, e non basta'-Russia: Casa Bianca, 'non necessario continuare traiettoria negativa relazioni'

Riscaldare casa grazie alla metropolitana

Condividi questo articolo:

A Londra il calore di scarto della metropolitana viene utilizzato per riscaldare casa

Riscaldare casa utilizzando calore di scarto, in particolare quello della metropolitana. Così si risparmiano all’ambiente 500 tonnellate di Co2 l’anno e si tagliano i costi delle bollette. Succede a Londra dove già 700 case sono state riscaldate sfruttando una rete metropolitana tra le più vecchie ed estese, e ora sarà utilizzato anche per altre 500 abitazioni del quartiere di Islington, a nord della città. Il progetto è diventato realtà grazie ad un accordo tra il municipio, il Comune e la London Power Networks and Transport.

Il progetto, che finora ha ricevuto finanziamenti pari a 3,7 milioni di sterline, di cui 1 milione di sterline dall’Unione europea, si basa sulla tecnologia geotermale e mira a recuperare il calore della metropolitana, convogliandolo nelle condutture di scambio che alimentano il riscaldamento delle abitazioni. Funziona così: la rete di alimentazione e riscaldamento di Islington Council recupera il calore di scarto da un pozzo di ventilazione della Northern Line e da una sottostazione elettrica di proprietà della Uk Power Networks.

Londra però non è la prima città a guardare alla metropolitana come possibile fonte di riscaldamento. E’ già successo a Parigi per il riscaldamento di un edificio situato nei pressi del museo Pompidou e collegato alla stazione metro tramite una scalinata. L’iniziativa inglese rientra nel progetto London Smart City 2025, lanciato dal sindaco Johnson con l’obiettivo di ridurre del 60% la Co2 emessa in città e di produrre energia ‘localmente’, da fonti rinnovabili e altri sistemi di generazione.

(gc-Adnkronos)

Questo articolo è stato letto 5 volte.

casa, metropolitana, riscaldamenti, riscaldare casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net