Dieta, un pacemaker per perdere perso

Condividi questo articolo:

Arriva un pacemaker dimgrante che fiuta i grassi nel sangue e attiva una sostanza che da senso di sazieta’

 

Perdere i chili di troppo non sarà più un problema. Almeno per coloro che si affideranno alla tecnologia: è nato , come dice la rivista Nature Communications, un ‘pacemaker dimagrante’, basato su un circuito genetico che regola l’appetito. Il pacemaker per dimagrire si attiva non appena vi è una grande presenza di grassi nel sangue, avviando la sintesi di una sostanza che produce senso di sazietà.

Il pacemaker dimagrante, una microcapsula impiantabile, induce a mangiare meno producendo un dimagrimento rapido. La tecnologia è stata messa a punto da un’equipe di bioingegneri dell’istituto federale di tecnologia di Zurigo e testata con successo sui topi.

 

Il pacemaker, secondo l’ideatore Martin Fussenegger, potrebbe essere la giusta soluzione per chi deve perdere tanti chili. Il congegno assomiglia ad sensore e fiuta l’eccesso di grassi nel sangue, distinguendo tra grassi saturi, insaturi, di origine animale o vegetale. Avvertita la presenza di un eccesso di lipidi circolanti, il chip si accende e scatena la produzione di una sostanza che a sua volta produce senso di sazietà. In questo modo i topolini iniziano a mangiare meno e a dimagrire anche se gli sperimentatori continuano ad offrire loro grosse quantità di cibo

gc

Questo articolo è stato letto 14 volte.

chili di troppo, dieta, pacemaker, pacemaker dimagrante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net