ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Clima: Draghi, 'fare tutti nostra parte, rispetto impegni e prenderne di più audaci'-Sport: l'allarme lanciato da Asi, 'Senza piano per l'impiantistica non c’è futuro'-Clima: Draghi, 'serve intesa comune per ridurre emissioni in prossimo decennio'-Clima: Draghi a Biden, 'lavorare insieme per un futuro più equo e sostenibile'-Covid: Iwpr, in Usa ha fermato i salari, donne dovranno aspettare 2059 per parità-Afghanistan, la Sapienza lancia una raccolta fondi per gli studenti-**Clima: Draghi, 'occhi mondo puntati su negoziati Cop26 a Glasgow'**-Salone nautico di Genova, già sold out per giornata di domani-Rfi: linea Milano –Venezia, rinviate operazioni rimozione residuato bellico-Clima: Draghi, 'stiamo venendo meno a impegni Parigi, rischi catastrofici da riscaldamento'-**Clima: Draghi, 'in 50 anni quintuplicati disastri legati a eventi meteorologici'**-Femminicidio, gen Garofano: 'Violenza coinvolge sempre di più minori, serve operatività'-Femminicidio, Gessica Notaro: 'Investigatore privato ricopra ruolo per dare sostegno e tutela'-Femminicidio, Sicca (Federpol): 'Diverse forme violenza fisica, c'è anche quella economica'-Damiano: "Per Federpol rinnovo 2020 è un buon contratto, qualità in prima linea"-Confsal: "Federpol all'avanguardia ma bisogna abbassare costo del lavoro"-Sicurezza, questore Petronzi: "C'è bisogno di approccio asimmetrico e multidisciplinare''-Bce: de Guindos, 'nonostante acquisti titoli Stato non siamo ostaggio dei governi'-Femminicidio: Malpezzi, 'parole Palombelli sbagliate e gravi'-Covid: Sbrollini (Iv), 'riaprire discoteche subito o in fumo 100mila posti lavoro'

Un futuro a batterie anche per le case

Condividi questo articolo:

Molto presto anche le nostre case potrebbero auto-alimentarsi grazie a degli accumulatori di energia

La tecnologia della batteria è stata sostanzialmente sempre la stessa negli ultimi anni; tutti i miglioramenti sono stati sull’aumento della capacità e sul prolungamento della durata, ma per il resto le batterie agli ioni di litio sono rimaste stabilmente al loro posto, all’interno di tutti i dispositivi mobili e di molte auto elettriche. La notizia è che presto queste batterie potrebbero alimentare anche le nostre case, grazie a prodotti come quelli proposti da Tesla e da altre start-up che vendono batterie domestiche sia ai proprietari di case che ai fornitori di servizi.

Secondo un resoconto del «Wall Street Journal», negli Stati Uniti sono sempre di più le case che mirano a rendere la loro rete elettrica a batteria, vedendo la capacità delle aziende di fornire energia in pericolo. E non solo. È anche molto saggio avere quest’ancora di salvezza in caso di disastri di qualche tipo: se si è autonomi e non collegati a una rete che può interrompere l’erogazione, ci si salva. Le batterie di casa accoppiate con i pannelli solari possono davvero farlo.

Durante l’uragano Irma, per esempio, i clienti di Tesla o della batteria tedesca Sonen sono stati in grado di mantenere le loro case «illuminate» – infatti Tesla ha spedito batterie a Porto Rico quando c’è stato l’uragano Maria.

Insomma, Tesla sta lavorando a una specie di ecosistema di energia autosufficiente, grazie alle sue batterie Powerwall e Powerpack – entrambe unità di stoccaggio elettriche, la prima progettata per le case, mentre la seconda per le aziende di servizio.

Una sorta di «sconnessione» molto interessante in un momento in cui il mercato dell’energia elettrica sta subendo un cambiamento così radicale. Grazie alla disponibilità di fonti energetiche rinnovabili, infatti – in particolare grazie alla crescente popolarità dei pannelli solari sempre più economici –, lo stoccaggio di energia sta diventando un fattore importante.
E quindi le batterie domestiche sono il motore del nostro futuro.

Questo articolo è stato letto 55 volte.

batterie, casa, energia, litio, risparmio energetico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net