Vita su Marte a causa del metano? Si allontana l’ipotesi

Condividi questo articolo:

La vita su Marte e’ un’ipotesi ancora da dimostrare. La presenza di metano sul Pianeta Rosso non sembra essere dovuta ad attivita’ biologica, ma ad asteroidi e meteoriti colpiti da raggi ultravioletti

La vita su Marte è un’ipotesi lontana, soprattutto dopo lo studio, apparso su Nature e riportato da Inaf, secondo cui la presenza di metano sul pianeta Marte potrebbe esser dovuta ad asteroidi e micro meteoriti che, irraggiati da intensi flussi di raggi ultravioletti, avrebbero prodotto il gas. 

Alla scoperta della presenza del gas metano su Marte, nel 2003, diversi studiosi avevano avanzato l’ipotesi che questa fosse una prova certa di attività biologica sul pianeta. Altri, invece, più cauti, hanno sostenuto che a generare la presenza di metano su Marte fossero stati in passato processi geologici, come le eruzioni vulcaniche. Ad oggi nasce una terza ipotesi, non proprio felice per chi sperava in una vita marziana. Una ricerca del Max Planck Institute for Chemistry e delle Università di Utrecht ed Edimburgo ha dimostrato che un campione del meteorite Murchison, rinvenuto in Australia nel 1969 e considerato proveniente dal Pianeta rosso, è in grado di emettere molecole di metano se investito da un intenso fascio di luce ultravioletta. E quindi la presenza dell’idrocarburo nell’atmosfera marziana sarebbe dovuta ad asteroidi e micro meteoriti, colpiti da luce ultraviolette. 

(gc)
Questo articolo è stato letto 20 volte.

Asteroidi, extraterrestri, idrocarburi, Marte, metano, metano su Marte, pianeta rosso, vita su Marte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net