Ue: niente accordo su pacchetto clima-energia

Condividi questo articolo:

Niente accordo sul pacchetto clima-energia proposto dalla Commissione europea per il 2030

 

Ancora nessun accordo sui target del pacchetto clima-energia proposti dalla Commissione europea per il 2030. Gli Stati membri viaggiano su binari diversi: : l’Italia e altri 12 Paesi sono schierati a favore di una rapida adozione del taglio vincolante a livello nazionale del 40% di CO2 rispetto al 1990 e di un target Ue di almeno il 27% di energia da rinnovabili, ma alcuni Paesi dell’Est, tra cui la Polonia, vorrebbero rimandare la decisione a dopo il summit Onu di Parigi del 2015, ovvero quello da cui dovrebbe nascere un nuovo accordo salva-clima.

In particolare a chiedere una rapida crescita verde dell’Europa e dei suoi 28 Stati membri, è l’Italia, con il neo Ministro dell’ambiente, Gian Luca Galletti, e  Gran Bretagna, Francia, Germania, Spagna, Portogallo, Belgio, Olanda, Danimarca, Svezia, Finlandia, Estonia e Slovenia. ‘Sollecitiamo il Consiglio Ue di marzo ad un accordo sugli elementi chiavi’ del pacchetto per il 2030, scrivono i tredici Paesi.

 

A voler rimandare la crescita sono invece Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia e Ungheria.

gc 

Questo articolo è stato letto 6 volte.

clima, energia, pacchetto clima ed energia, Unione europea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net