ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Covid: Mattarella, 'cerimonia David Donatello segnale di ripartenza e speranza'-Sport: Molea, 'politica disattenta, serve virata a 360 gradi per dare ossigeno a società'-**Cinema: Mattarella, 'luci all'orizzonte, ripartire con forza e determinazione'**-Calcio: Pirlo, 'non voglio vedere rassegnazione, siamo a un punto dal 4° posto'-Scuola, Anief al ministro Bianchi: "Aprire tavolo urgente per emergenza precariato"-Pd: Ciambella a Decaro, 'ricordare Maria Guidi Cingolani'-Mo: Moni Ovadia, 'politica Israele infame e senza pari, strumentalizza shoah'-Mo: Moni Ovadia, 'politica Israele infame e senza pari, strumentalizza shoah' (2)-Unidata: con Tektelic per soluzioni Iot nel mercato italiano-Omofobia: assemblea senatori Pd con Letta, da Fedeli a Valente critiche su ddl Zan-Dl sostegni: in corso riunione a P.Chigi con Draghi e Franco-Sport: Costa, 'i bambini devono crescere con la cultura dello sport'-Superbonus, accordo Bper e Ance per assistenza imprese-Premio Campiello: la finale il 4 settembre all'Arsenale di Venezia-Premio Campiello: la finale il 4 settembre all'Arsenale di Venezia (2)-Premio Campiello: la finale il 4 settembre all'Arsenale di Venezia (3)-Sport: Pambianchi (Ciwas), 'stiamo vivendo un brutto sogno, situazione difficilissima'-Lombardia: da Regione ok norme aggiuntive per infermieri e assistenti sanitari (2)-Calcio: Pioli, 'distorsione al ginocchio per Ibra, salta Torino e Cagliari'-Calcio: Pioli, 'Donnarumma concentrato su finale stagione, 24 maggio tireremo somme'

Insetti per sfamare il mondo

Condividi questo articolo:

La popolazione cresce e le risorse scarseggiano. A maggio quattro giorni organizzati dalla FAO per dibattere sulla possibilità di estendere il consumo di insetti come fonte alternativa di proteine

 

Insetti per nutrire uomini e animali e assicurare così il giusto apporto di proteine. Nessun film di fantascienza, ma il tema della conferenza organizzata dalla FAO e dal Centro di ricerca Wageningen UR dal 14 al 17 maggio in Olanda. Nella tre giorni, dal titolo “Insects to feed the world” si vuole proprio approfondire e promuovere l’uso di insetti come alimento umano e per l’alimentazione degli animali, garantendo al tempo stesso la sicurezza alimentare.

La FAO stima che la produzione alimentare dovrà aumentare del 70 per cento entro il 2050, al fine di servire una popolazione globale di nove miliardi di individui. La produzione di mangime per animali e quello per uomini consuma sempre più risorse, come acqua, terra ecc.. Si calcola che il 70 per cento dei terreni agricoli del mondo è già direttamente o indirettamente, dedicato alla produzione di carne. Gli esperti che si danno appuntamento in Olanda perciò si chiedono se, con una popolazione mondiale in aumento e consumatori sempre più esigenti, sarà possibile ancora produrre sufficienti quantità di proteine animali in futuro e studiano possibili fonti alternative. Fra queste ci sono appunto gli insetti che presentano un grande potenziale.

 

Gli insetti sono comunemente consumati come fonte di cibo in molte regioni del mondo e spesso il loro consumo è influenzato da pratiche religiose e culturali. Naturalmente anche nel caso degli insetti non si tratta di risorse inesauribili, anzi, moltissime specie sono scomparse o a rischio estinzione a causa del degrado dei loro habitat naturali, dell’inquinamento. Già da tempo molti studi si concentrano sulle abitudini e le caratteristiche degli insetti per rafforzarne la presenza. Non solo per nutrire bocche e salvare dalla fame e dalla sottoalimentazione milioni di persone, ma anche a beneficio dell’ambiente riducendo la necessità di ricorrere a pesticidi.

as

Questo articolo è stato letto 9 volte.

fame nel mondo, insetti, insetti fame mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net