Cambiamenti climatici: i coralli hanno un’arma segreta per combatterli

Condividi questo articolo:

I coralli non sono poi cosi’ indifesi: grazie al gas solforoso riescono a creare una nebbia che respinge il calore del sole

 

I coralli no sono poi così indifesi e non sono nemmeno particolarmente a rischio a causa dei cambiamenti climatici, grazie ad un’arma segreta, causa anche del cattivo odore degli oceani: il gas solforoso mantiene questi animali freschi quando le temperature dell’acqua aumentano, aiutandoli a regolare l’ambiente circostante. A sostenerlo sono alcuni scienziati dell’Istituto australiano di scienze marine. 

Quando l’acqua si riscalda, i coralli rilasciano più molecole e il gas solforoso di queste crea una ‘nebbia’ che respinge il calore del sole, rinfrescando la superficie marina. ‘Abbiamo osservato che le molecole solforose vengono prodotte in più alte concentrazioni quando il corallo è sbiancato dal calore, il che gli permette di sopravvivere molto più a lungo’, afferma la specialista di analisi biomolecolare Cherie Motti ‘Questo significa che il corallo, sia quando è giovane e comincia a crescere, sia quando è adulto sotto grave stress, ha la capacità di difendersi’. La studiosa avverte tuttavia che un livello di stress eccessivo può compromettere tale ciclo. ‘Ad esempio quando si verifica inquinamento delle acque dopo un’alluvione in terraferma, questo colpisce l’immunità o la salute del corallo, che non riesce a produrre abbastanza gas, non si forma la ‘nebbia’ e il corallo si riscalda’.

gc

Questo articolo è stato letto 7 volte.

cambiamenti climatici, clima, coralli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net