Addio alla plastica: le mense scolastiche abbandonano l’usa e getta

Condividi questo articolo:

La mensa scolastica di Vicenza prova a dire addio alla plastica usa e getta, avviando il programma Zero rifiuti 

 

Addio plastica, le mense scolastiche scelgono un mondo più pulito. A Vicenza è partito il progetto ‘Zero rifiuti in mensa’, con l’obiettivo di eliminare l’uso dei piatti di plastica nelle mense, risparmiando sul costo degli appalti delle mense e tagliando anche i costi delle famiglie. Di cosa si serviranno dunque i ragazzi per mangiare?  Semplice,  di posate, piatti e bicchieri, portati da casa, ogni giorno, nello zaino.

Grazie alla decisione di eliminare i piatti di plastica dalle mense scolastiche, la gestione dei rifiuti risulterà più snella, impattando meno sull’ambiente. Gli amministratori della città hanno calcolato che l’impatto del sistema usa-e-getta delle mense scolastiche sulla rete di smaltimento della spazzatura è pari a 14 tonnellate di rifiuti.

Per ridurre i rifiuti e inquinare meno, quindi, il sindaco di Vicenza ha proposto alle famiglie di mettere, ogni giorno, nelle cartelle dei figli le stoviglie, ottenendo in cambio una riduzione del costo del singolo pranzo, oggi a quota 4,50 euro. La proposta, però, deve fare i conti con i veti sindacali nella scuola e con gli insegnanti preoccupati di un aumento di lavoro con le posate e i piatti portati da casa.

Anche a Torino si sta giocando la battaglia contro i piatti usa e getta nelle mense scolastiche. Mentre hanno già detto addio alla plastica le città di Firenze e Bologna.

gc 

Questo articolo è stato letto 56 volte.

mense scolastiche plastica, plastica, stoviglie plastica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net