Laguna di Orbetello: è emergenza ambientale

Condividi questo articolo:

Perché sono morti i pesci della laguna? Come è possibile risolvere la situazione?

La laguna di Orbetello ha subito un brutto colpo: una eccezionale moria di pesci causata dalla recente ondata di caldo. La laguna si è ammalata e la fauna è morta per asfissia perché l’acqua ha visto abbassarsi il livello di ossigeno.

Il WWF dopo la tragedia ha iniziato una riflessione: ‘Proprio un ambiente gestito nella sua complessità – si legge in una nota – può raggiungere quegli equilibri che possono rispondere meglio alle sollecitazioni esterne, ai periodi di stress, agli eventi improvvisi’.

Le cause del disastro sono chiare anche per l’associazione ambientalista: ‘Il motivo della crisi del bacino di Levante è legato alla natura stessa dell’area, uno stagno costiero con bassa profondità e ridotto scambio d’acqua che tende alla eutrofizzazione e all’accumulo di detrito organico nei sedimenti’.

La soluzione è stata parzialmente adottata in passato e rappresenta la strada da seguire per la sopravvivenza dell’ecosistema lagunare: ‘Il metodo di gestione ambientale che è stato adottato nel giugno 2014 dalla Regione Toscana, fin da subito appoggiato anche dal WWF, è basato sulla risospensione dei sedimenti superficiali ricchi di detrito organico, al fine di accelerare i processi di mineralizzazione per via ossigenica, metodo applicato per un anno nel bacino di Ponente dando un’ottima dimostrazione di efficacia, poiché la crisi ambientale ad Orbetello è avvenuta proprio dove il metodo non era ancora stato applicato’.

a.po

Questo articolo è stato letto 21 volte.

disastro, Orbetello, pesci, wwf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net