ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll

La plastica ecologica si ottiene dalla resina degli alberi

Condividi questo articolo:

La plastica ecologica che si ottiene dalla resina degli alberi rappresenta l’ultima sfida ecosostenibile nel campo dei prodotti green biodegradabili

La plastica ecologica che si ottiene dalla resina degli alberi rappresenta l’ultima sfida ecosostenibile nel campo dei prodotti green biodegradabili a basso impatto ambientale. Grazie agli studi condotti da un gruppo di ricercatori americani della Carolina del Sud, si tenta di sintetizzare in laboratorio un nuovo tipo di plastica biodegradabile costituita da resine vegetali, che abbia le medesime qualità dei materiali PET derivati dal petrolio: come  l’economicità, la leggerezza, la colorabilità, l’isolamento elettrico, la resistenza alla corrosione e l’inerzia chimica, nonché l’idrorepellenza e l’inattaccabilità da parte di  muffe, funghi e batteri. Il tutto, senza rischi di inquinamento per l’ambiente.

La nuova plastica biodegradabile infatti, una volta realizzata, sarà costituita quasi interamente dalla resina e dalla trementina derivate dal legno di pini, abeti e altre conifere che, ricche di idrocarburi, presentano delle caratteristiche molto simili, se non addirittura identiche, ad alcuni componenti del petrolio.

La nuova plastica ecologica ottenuta dalla resina degli alberi, avrà infine un’enorme vantaggio al termine del suo ‘ciclo di vita green’: come prodotto vegetale infatti, le sue ‘componenti biologiche’ saranno l’obiettivo preferito dei microbi responsabili della biodegradazione e quindi, non sarà necessario alcun processo di incenerimento durante lo smaltimento.

(Matteo Ludovisi)

Questo articolo è stato letto 43 volte.

alberi, biodegradabile, plastica, plastica biodegradabile, plastica ecologica, resina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net