Caldo record. Ghiacciai del polo nord a rischio

Condividi questo articolo:

Il caldo record ha prodotto i suoi effetti anche al Polo Nord. In Groenlandia una massa di ghiaccio si e’ staccata dal nucleo originario, ed i ghiacciai perenni sono in pericolo

Il caldo estivo ha sciolto i ghiacciai della Groenlandia, che a giugno 2012 hanno segnato una perdita record di massa di ghiaccio. Nel mese di giugno la banchisa polare dell’Artico ha perso 2,86 milioni di km quadrati di ghiaccio. Un dato storico. Secondo l’Organizzazione meteorologica mondiale, si tratta della perdita più estesa registrata nel mese di giugno dall’inizio delle misurazioni satellitari nel 1979.

Le alte temperature hanno provocato un distaccamento di una massa con una superficie di circa 120 chilometri quadrati dal ghiacciaio Petermann, uno dei due che collegano la calotta di ghiaccio interna alle coste. Il distaccamento potrebbe provocare lo spostamento del ghiacciaio verso il mare, per questo ci deve essere un monitoraggio costante per evitare problemi alle imbarcazioni di passaggio o alle piattaforme petrolifere.

In pericolo ci sono anche i ghiacciai del Tibet. La maggior parte dei ghiacciai tibetani e delle regioni vicine all’altopiano si stanno rapidamente ritirando, soprattutto in Himalaya, secondo uno studio basato su dati satellitari trentennali e misure sul campo pubblicato su Nature Climate Change. La ricerca è opera dell’Istituto di ricerca sul Tibet dell’Accademia cinese delle scienze di Pechino.

(gc)

Questo articolo è stato letto 6 volte.

caldo, cambiamenti climatici, distaccamento ghiacciai Groenlandia, ghiacciai, innalzamento temperature, scioglimento ghiacciai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net