L’Australia aderira’ a Kyoto 2: ridurra’ emissioni inquinanti del 5%

Condividi questo articolo:

L’Australia ha dichiarato di voler aderire alla seconda fase del Protocollo di Kyoto, unico trattato internazionale esistente volto a combattere il riscaldamento globale

L’Australia vuole aderire alla seconda fase del protocollo di Kyoto, impegnandosi a tenere fede all’unico trattato sul clima in vigore. Il Protocollo di Kyoto  prevede l’obbligo in capo ai Paesi industrializzati di operare una riduzione delle emissioni di elementi inquinanti, allo scopo di combattere il riscaldamento globale che interessa negli ultimi decenni il nostro Pianeta.

La fase 2 del Protocollo di Kyoto dovrà fare da ponte finché non sarà concordato un piano mondiale più a lungo termine contro i cambiamenti climatici. E al momento, a rinnovare l’impegno contro l’aumento costante della temperature della Terra sono stati sono state l’Unione Europea e l’Australia. Entrambe infatti si impegnano ad una riduzione maggiore delle emissioni di Co2.

Ad annunciare che l’Australia vuole aderire alla seconda fase del Protocollo di Kyoto  è stato il ministro dell’Ambiente Greg Combet, In particolare, l’Australia si impegnerà a un target di riduzione delle emissioni di CO2 del 5% entro il 2020, rispetto ai livelli del 2000, con la prospettiva di aumentare fino al 25% se vi sarà un’azione globale forte.

(gc) 

Questo articolo è stato letto 18 volte.

australia, cambiamenti climatici, Kyoto 2, protocollo di kyoto, riscaldamento globale, seconda fase Kyoto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net