ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
**Quirinale: Provenzano, 'Salvini ministro? Non credo, governo leader improbabile'**-Quirinale: Provenzano, 'Mattarella? Sarebbe il massimo ma va rispettata sua volontà'-Scrittori: Renzi, 'forza Alessandro'-Quirinale: N. Dalla Chiesa, 'oltre 10mila firme appello per Bindi candidata'-Sci: Cdm, Ryding vince slalom Kitzbuehel e Sala sesto-Sci: Sbrollini (Iv), 'Goggia incanta, è la regina delle Dolomiti'-Covid: raddoppiati suicidi tra giovani, 'serve piano per salute mentale' dopo lockdown (2)-**Quirinale: Provenzano, 'spero da incontro Letta-Salvini candidato condiviso'**-Armetta (Avvocati Palermo): “No a giustizia basata solo su celerità a discapito diritti”-Giustizia: Ordine Avvocati Palermo, 'Ufficio del processo non sarà la panacea' (2)-Da vaccini a varianti, in un libro '101 domande e risposte' sul Covid-Giustizia: presidente C. Appello Milano, 'violenza bande giovanili aggravata da lockdown'-Giustizia: presidente C. Appello Milano, 'violenza bande giovanili aggravata da lockdown' (2)-Scuola, Costarelli (presidi Lazio): "Al II contagio pochissimi vaccinati seguono in presenza"-Scuola, Crimì (Forum famiglie): "Genitori hanno paura, vaccinati a II contagio stanno a casa"-Quirinale: Calenda, 'Sardine? Non ci facciamo mancare nulla...'-Tennis: Australian Open, Rublev ko al 3° turno con Cilic-Giustizia: corte Appello Milano, 'enorme aumento cause lavoro per stipendi bassi'-Quirinale: Lollobrigida, 'Fdi per Presidente che difenda interessi nazionali'-Calcio: Italiano, 'Vlahovic? Non vedo l'ora che finisca il mercato'

Mucche responsabili del 74% delle emissioni di gas serra

Condividi questo articolo:

Anche gli animali inquinano e le mucche sono le prime per emissioni di gas serra

 

 

Anche il bestiame inquina. Meglio, il bestiame è responsabile del 10% delle emissioni ad effetto serra globali, a causa del metano rilasciato nel processo di digestione dell’animale. Stimando le emissioni di gas serra relative a 11 tipi di bestiame di 237 nazioni diverse, il dottor Dario Caro e il professor Simone Bastianoni del gruppo di Ecodinamica dell’Università di Siena, in collaborazione con i professori Ken Caldeira (Stanford University) e Steven Davis (Università della California), hanno provato che dal 1961 al 2010  si è avuto un incremento del 51% di tale  emissioni.

L’abbondanza di mucche da latte e la grande quantità di metano e protossido di azoto da loro emessi mette tali animali al primo posto di questa triste classifica con il 74% delle emissioni mondiali. Seguono le pecore con il 9%, i bufali al 7%, i maiali con il 5% e le capre con il 4%.

“Da un punto di vista ambientale, sarebbe meglio che la popolazione umana seguisse di più l’esempio della DIETA mediterranea, ricca di carboidrati e verdura, limitando l’uso della carne. Un miglioramento si avrebbe comunque anche dal preferire carni di maiale e pollo al posto di quelle di vitello” consiglia Bastianoni.

Purtroppo però per il 2050 tale crescita sarà in aumento a causa del raddoppio della richiesta di prodotti derivanti dal bestiame, come carne, latte e uova. Tuttavia sono i paesi in via di sviluppo a essere i maggiori responsabili mentre quelli sviluppati sembrano sembra abbiano raggiunto il loro livello massimo di emissioni negli anni ’70, per poi diminuire nel tempo fino ai giorni nostri.

gc

Questo articolo è stato letto 7 volte.

inquinamento bestiame, inquinamento mucca, mucca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net