ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Scommesse, Marasco a Vezzali: "Disponibili a partecipare a tavolo tecnico sport"-Malattie rare, 5 le patologie sotto osservazione per ammissione a screening neonatale-Malattie rare, Noja (M5S): "Regioni usino bene fondi screening neonatale"-Malattie rare, Scarpa (Metabern): "Italia primo Paese per screening neonatale"-Quirinale: Marcucci, 'quando presidente? Entro domenica'-**Quirinale: nuovo sms Grillo a Mentana, 'vero che condivido linea M5S'**-**Quirinale: lettera Boschi a Fico per richiesta due votazioni al giorno**-Italia-Slovenia, Progetto Fortis realizza studio fattibilità collegamenti marittimi passeggeri-Scommesse: Marasco a Vezzali, 'disponibili a partecipare a tavolo tecnico sport'-**Quirinale: sopralluogo Mattarella in nuova residenza a Roma**-**Quirinale: Grillo chiama Mentana, 'con Conte non ho parlato di votare Draghi al Colle'**-Malattie rare, La Marca (Meyer: "Con legge 167 sistema screening neonatale a regime"-Malattie rare, screening neonatale: 7 le patologie da inserire nel panel nazionale-Quirinale 2022, monta onda pro Mattarella in M5S: "Si è aperto varco"-**Quirinale: monta onda pro Mattarella nei 5 Stelle, 'si è aperto un varco'**-**Cinema: attore 'Trono di Spade', 'Biancaneve su nani è arretrata, serve remake progressista'**-Re-think Circular Economy Forum torna a Milano-**Quirinale: Letta lavora a unità c.sinistra e stoppa Casellati, 'assurdo, così salta tutto'**-**Quirinale: Letta lavora a unità c.sinistra e stoppa Casellati, 'assurdo, così salta tutto'** (2)-Quirinale: 125 voti per Mattarella, 114 per Crosetto, 61 per Maddalena e 52 per Casini

Abbasso le emissioni!

Condividi questo articolo:

Trenta delle più grandi città al mondo hanno raggiunto i loro traguardi sulla riduzione delle emissioni di carbonio

La comunità internazionale sta cercando da tempo di impegnarsi per alleviare l’aumento delle temperature in tutto il mondo e le relative catastrofi climatiche che questo induce. In parte ci sta riuscendo. Infatti, secondo un recente rapporto, 30 delle più grandi città del mondo – tutte aderenti al C40 Cities Climate Leadership Group – hanno raggiunto i loro traguardi circa le emissioni di gas serra.

Nell’ambito della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC) dell’accordo di Parigi, emanata per la prima volta nel 2016, i paesi di tutto il mondo – e le loro rispettive città, alcune delle quali membri del C40 – hanno concordato di ridurre il riscaldamento globale, mantenendo la temperatura collettiva in tutto il pianeta non superiore agli 1,5°C. Per garantire ciò, i paesi che hanno firmato l’accordo di Parigi hanno fissato obiettivi per ridurre drasticamente le loro emissioni di gas serra.

Già prima dell’accordo di Parigi, però, alcuni paesi hanno iniziato a muoversi in maniera green e a raggiungere risultati, che poi sono aumentati man mano da quando, nel 2005, l’organizzazione multinazionale conosciuta come C40 è stata fondata. Il gruppo ha iniziato con 18 grandi città e da allora è cresciuto in maniera molto significativa, fino ad arrivare a rilevare, oggi, che 30 delle città più grandi e influenti del mondo hanno raggiunto i rispettivi obiettivi, riguardo le emissioni di gas serra. Le 30 città includono: Atene, Austin, Barcellona, Berlino, Boston, Chicago, Copenaghen, Heidelberg, Lisbona, Londra, Los Angeles, Madrid, Melbourne, Milano, Montreal, New Orleans, New York City, Oslo, Parigi, Filadelfia, Portland, Roma, San Francisco, Stoccolma, Sydney, Toronto, Vancouver, Venezia, Varsavia e Washington DC.

 

Questo articolo è stato letto 20 volte.

Accordo di Parigi, C40, gas serra, grandi città, metropoli, Riduzione emissioni, riscaldamento globale, Surriscaldamento globale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net