ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Governo: Meloni scherza con cronisti, 'faccio tardi per farvi fare le dieci...'-M5S: Iezzi (Lega), 'Brigate di cittadinanza? da Grillo istigazione a terrorismo'-Ue: Castaldo (M5S), 'tassare criptovalute per maggiore equità fiscale'-Terzo Polo: incontro Calenda-Renzi, 'federazione a novembre'-Pd: De Maria lancia il ticket Bonaccini-Schlein, Renzi, 'con o senza Elly dem finiti'-Fontana (Centri clinici Nemo): 'Nostre conoscenze al servizio di Villaggio Insieme'-Lazio: Lombardi, alleanza con Pd? 'Presto per dirlo, ma su Regioni scelte dal basso'-Governo: Draghi vede Casini a P.Chigi-Tironi (Lombardia): 'In regione numeri in crescita per Sla e Alzheimer'-Migranti: Carmina (M5S), 'rivedere politica comunitaria, Ue convitato di pietra'-Sileo (Ats Brescia): 'A Carpenedolo una struttura specifica per Sla e Alzheimer'-**Elezioni: Ist.Cattaneo, se Pd, M5S e Azione uniti doppio collegi rispetto a centrodestra**-Governo: Calenda, 'basta che Meloni non abbia festeggiato vittoria ed è già statista...'-Un microscopio per il Vimm, Th Resorts sostiene il progetto-**Pd: verso Direzione dem, streaming e relazione Letta 'aperta'**-Fisco: Freni (Lega), 'flat tax a 100mila? Non vedo problemi a farla in manovra'-Castelli (Crédit Agricole Vita), ‘Innovazione va integrata, unico limite è immaginazione’-Governo: Borghi, 'non fare flat tax e tenersi la Fornero? No grazie'-Fisco: Bagnai, 'flat tax riduce e semplifica tasse, obiettivo Lega'-Colloqui di lavoro nel metaverso, al via la sperimentazione di Crédit Agricole Vita

Vino, tra bianco e rosso la terza via del rosato

Condividi questo articolo:

Il vino rosato è la “terza via” della nostra vitivinicoltura. E’ da troppo tempo poco considerato. Eppure rappresenta anch’esso un esempio di eccellenza del sistema vitivinicolo del nostro Paese

Quando si parla di vino in Italia viene immediatamente in mente una bella bottiglia di rosso, magari toscano, oppure un fresco bianco, tipico friulano. Ma c’è una “terza via”, un prodotto che è da troppo tempo poco considerato, ma che invece rappresenta anch’esso un esempio di eccellenza del sistema vitivinicolo del nostro Paese: il “rosato”. Il consumatore medio non vede di buon occhio il vino rosato, lo snobba, pensando che sia un prodotto di rango inferiore. Ma il rosato ha grande dignità e una storia produttiva di tutto rispetto.

Pensiamo a un fresco aperitivo in riva al mare, una sera d’estate: quando un vino bianco è troppo “poco” e un vino rosso diventa impegnativo, perché non pensare a una soluzione “rosata”? A cena, poi, può andare d’accordo praticamente con tutte le pietanza: dagli antipasti alla pasta, dal riso al pesce, dalla carne ai formaggi. E ultimamente è stato scoperto il suo abbinamento con la pizza. Ha un aspetto pallido, ma non fatevi ingannare: il gusto è frizzante e la sua storia è molto giovane, tanto è vero che la produzione è stata avviata in Italia, secondo molti, alla fine della seconda guerra mondiale.

Oggi, anche sul versante della qualità, sono stati fatti enormi passi in avanti: è stata modificata la normativa comunitaria che consentiva, per ottenere un rosato, di “tagliare” (cioè miscelare) vino rossi e bianchi. Oggi il rosato si ottiene attraverso una macerazione più “rapida” delle bucce degli acini, in modo da donare alla bevanda un colore solo pallido. Capostipite delle Regioni in cui viene alla luce il rosato è la Puglia, con oltre il 50 per cento del totale italiano. Ed è proprio la Puglia ad aver promosso il primo “Concorso enologico nazionale dei vini rosati d’Italia”, presentato al Minsitero delle politiche agricole e forestali. Una “competizione” tra tutte le Regioni che, di sicuro, sarà virtuosa.

Giacomo Gallo
 

Questo articolo è stato letto 16 volte.

come scegliere un vino, consigli sui vini, vino, vino bianco, vino made in Italy, vino rosato, vino rosso, vitinicoltura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net