ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Zona bianca, regole: in Lombardia e Lazio stop coprifuoco-Roma: tragedia a Ardea, uccide due fratellini e anziano, poi si toglie la vita/Adnkronos-Roma: tragedia a Ardea, uccide due fratellini e anziano, poi si toglie la vita/Adnkronos (2)-Covid Italia, 1.390 nuovi contagi e 26 morti: bollettino 13 giugno-**Torino: Boccia, 'prime primarie al tempo del Covid, gran ritorno democrazia partecipata'**-Israele: Di Maio (Iv), 'Bennet apre nuova stagione, obiettivo sia due Stati per due popoli'-Covid: Vaia, 'task force per studiare varianti e adeguare risposte'-Covid: Vaia, 'vaccini non vanno messi in discussione, fiducia per seconda dose diversa' (2)-Covid: Vaia, 'vaccini non vanno messi in discussione, fiducia per seconda dose diversa'-Covid: Vaia, 'non credo a fughe da Wuhan, sbagliate considerazioni geopolitiche'-G7: a Carbis Bay parte sfida dei 'grandi' a Cina, Draghi apre a revisione 'Via della Seta' (2)-G7: a Carbis Bay parte sfida dei 'grandi' a Cina, Draghi apre a revisione 'Via della Seta' (3)-Como: senatrici Lega, 'Valenta strumentalizza diritti donne e dimentica fallimento porti aperti'-Centrodestra: Rauti, 'fusioni a freddo sono fallimentari'-Centrodestra: Rotondi, 'bene partito unitario ma richiede tempo e riflessione'-AstraZeneca, De Luca: "In Campania no mix vaccini"-Roma: Sgarbi, 'caso Ardea non è problema di armi ma di mancanza senso civico e solidarietà'-Como: Ravetto, 'parole Valente imbarazzanti, ancora silenzio su caso Saman'-G7: Gasparri, 'Cina cancro del pianeta da espellere da organizzazioni internazionali'-Como: Meloni, 'giustizia sia rapida e inflessibile'

Sei dipendente da social network? Ecco i 5 segni per capirlo

Condividi questo articolo:

strumento di socializzazione o di alienazione? Dipende dall’uso che ne facciamo

Ormai i social network fanno così parte della nostra quotidianità che fatichiamo ad immaginare una vita da ‘disconnessi’. Però c’è chi esagera e diventa letteralmente dipendente da Facebook, Twitter, Instagram…

Ecco, secondo skuola.net quali sarebbro i cinque segnali per i quali dovremmo preoccuparci in ordine decrescente.

Sei sempre attaccato allo smartphone

Non riesci a tenere in tasca il telefono? In ogni situazione devi tirarlo fuori e controllare gli aggiornamenti? Così facendo non riesci nemmeno a goderti la compagnia degli altri o una passeggiata in città…

Selfie 

Hai l’istinto di ritrarti in foto ogni giorno? Anche nelle situazioni più banali e quotidiane? Magari qualche amico te lo ha fatto notare…

Parli la lingua degli #hashtag

Usi gli hashtag anche quando scrivi una email o un normale messaggio? Qualcuno magari non ti capisce più? Stai infarcendo il linguaggio con il gergo dei social network. Attento, c’è un mondo fuori da Facebook e Twitter! Meglio non sovrapporre (per lo meno non del tutto) la vita al social network.

Tanti amici, nessun amico

Tra i tuoi contatti la maggior parte sono sconosciuti? E non pensi mai al fatto che sanno un sacco di cose di te senza essere dei veri amici?

Al mattino controlli subito le notifiche

Nemmeno il tempo di aver aperto entrambi gli occhi e stai controllando cosa è successo sui tuoi social network? Attento, forse stai sviluppando una ossessione!

 

 

Questo articolo è stato letto 13 volte.

dipendenza, facebook, hashtag, social network, twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net