L’ossitocina, l’ormone dell’amore

Condividi questo articolo:

Molti studi dimostrano che l’ormone ha un ruolo importante per il nostro benessere, ci spinge alle relazioni sociali e riduce l’aggressività. Ma favorisce anche le bugie

 

 

Quel misto di buonumore e serenità che ci invade quando siamo innamorati, accarezziamo i nostri bimbi, scambiamo coccole con il nostro partner. L’ossitocina è anche detta ormone dell’amore perché è proprio lei, prodotta dalla neuroipofisi, che ci fa sentire così bene. E non solo a livello psicologico: l’ormone regola la temperatura corporea e la pressione sanguigna, alza le difese immunitarie.

L’ossitocina, grazie alla sua capacità di stimolare le contrazioni dell’utero è anche l’ormone che accompagna la donna durante la fase del travaglio e del parto. Le donne hanno in media il 30% in più di questo ormone rispetto agli uomini.

Una ricerca pubblicata sul giornale Psychoneuroendocrinology ha dimostrato che alti livelli di ossitocina nei ratti provocano comportamenti antiaggressivi e spingono alle relazioni sociali esplorative verso altri individui della stessa specie.

Un altro studio condotto da ricercatori dell’università Bar-Ilan di Tel Aviv ha preso in esame i comportamenti di 163 coppie di ventenni. Fra loro 120 si erano da poco messi insieme, mentre gli altri erano single. Le persone che facevano parte delle coppie appena formate avevano livelli più alti di ossitocina rispetto a chi non era fidanzato. Fra l’altro più alto era il livello di ossitocina, maggiore era la sintonia e l’armonia fra gli innamorati.

Gli studiosi hanno evidenziato anche che coccole ed effusioni fisiche sono indispensabili per la lunga durata del rapporto affettivo. “Più due persone si scambiano effusioni, si dimostrano amore e affetto in modo reciproco, più si crea affetto e il legame si rafforza –  si legge nello studio – Queste azioni portano all’aumento di ossitocina e a quel punto il rapporto diventa durevole”.

 

Più recentemente invece uno studio pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, condotto da un gruppo di ricercatori della Ben-Gurion University of the Negev di Israele e della University of Amsterdam ha mostrato che l’ossitocina favorisce la tendenza a mentire. Ma a fin di bene. Lo studio è stato condotto su un gruppo di uomini e ad una parte di questi è stata somministrata una dose di ossitocina. Dopo è stato chiesto loro di giocare ad una sorta di ‘testa o croce’ chiedendo loro di prevedere il risultato. Se la previsione era azzeccata la squadra di appartenenza avrebbe vinto un premio. Si è notato che gli uomini a cui era stato somministrato l’ormone hanno mentito di più, ma solo per favorire la propria squadra. Per proteggere e saldare il gruppo quindi l’ossitocina spingerebbe alla bugia.

Questo articolo è stato letto 11 volte.

amore, ossitocina, primavera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net