ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Covid: Bernini, 'su brevetti giusta linea Draghi e Ue'-Roma: Silvestri, 'mai così compatti su Raggi'-Fdi: Meloni a cuore aperto, 'devo tutto a mia madre, sostegno da miei nonni che votavano Dc'-Fdi: Meloni a cuore aperto, 'devo tutto a mia madre, sostegno da miei nonni che votavano Dc' (2)-Fdi: Meloni a cuore aperto, 'devo tutto a mia madre, sostegno da miei nonni che votavano Dc' (3)-Ple: Partito liberale italiano, marchio già registrato-Francia, valanghe nelle Alpi in Savoia: 7 morti-Omofobia: Gasparri, 'preoccupano toni intolleranti manifestazione Milano'-Governo: M.Di Maio (Iv), 'Conte caduto perché Draghi più autorevole'-Csm: pm Storari chiarisce, con Davigo seguito la legge e niente danni alle indagini-**Comunali: a Roma attesa per Zingaretti, da Conte spinta su alleanza Pd-M5S**-**Comunali: a Roma attesa per Zingaretti, da Conte spinta su alleanza Pd-M5S** (2)-Colombia: Pd, 'governo condanni violenza contro manifestanti'-Covid: Bernini (Fi), 'bene visite in Rsa, ora meno coprifuoco'-Omofobia: Pollastrini (Pd), 'su ddl Zan serve scatto della politica'-Covid: Draghi, 'riaperture sì ma con la testa', pressing su Ue per green pass/Adnkronos-Covid: Draghi, 'riaperture sì ma con la testa', pressing su Ue per green pass/Adnkronos (2)-Covid: Draghi, 'riaperture sì ma con la testa', pressing su Ue per green pass/Adnkronos (3)-Covid: Draghi, 'riaperture sì ma con la testa', pressing su Ue per green pass/Adnkronos (4)-**Covid: Salvini, 'questa settimana chi potrà dire no coprifuoco e riaperture?'**

Cibi contaminati? Un algoritmo li individua..

Condividi questo articolo:

Alcuni ricercatori della Ibm hanno sviluppato un nuovo algoritmo per individuare cibi contaminati e prevenire l’insorgere di focolai delle malattie di origine alimentare

Individuare cibi contaminati e prevenire l’insorgere di focolai delle malattie di origine alimentare, grazie ad un nuovo algoritmo. Stiamo parlando dell’ultima trovata ‘hi-tech’ dei ricercatori statunitensi della Ibm, che hanno recentemente messo a punto un sistema in grado di aiutare i rivenditori e i distributori di prodotti alimentari (ma anche i funzionari della salute pubblica) a prevedere quali tipi di fonti alimentari possono essere contaminate con maggiore probabilità.

Il nuovo sistema della Ibm, in pratica, si basa su particolari algoritmi, in grado di utilizzare le informazioni sulla data e ubicazione di miliardi di articoli alimentari venduti nei supermercati ogni settimana, per individuare rapidamente e con elevata probabilità tutti i prodotti potenzialmente ‘incriminati’.

Il sistema, in particolare, integra i dati di vendita (calcolati in precedenza) con i dati di salute pubblica geocodificati. In questo modo i ricercatori vedono la distribuzione dei cibi sospetti e, selezionando un’area della mappa, visualizzano i casi clinici e i referti di laboratorio derivati dalle interazioni cliniche. Attraverso questi algoritmi, si riuscirebbe quindi ad arrivare a delle autentiche previsioni, in grado di accelerare le indagini sui focolai di malattia di origine alimentare, ridurre gli eventuali costi sanitari, e infine limitare la perdita di ricavi per le aziende alimentari.

Il nuovo sistema della Ibm, ancora in fase di progettazione, è stato sviluppato a partire da una ricerca della Johns Hopkins University, della Purdue University e dell’Istituto federale tedesco per la valutazione del rischio (BfR). Per maggiori informazioni è possibile consultare questo sito.

(ml)

Questo articolo è stato letto 9 volte.

algoritmo, cibi, malattia, malattie, salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net