ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Calcio: Psg, visite mediche terminate per Donnarumma, a breve ufficialità-**Fisco: Italia ha chiesto a Germania 'lista Dubai'**-Bce: Lagarde, 'con nostra politica monetaria +1,8% Pil entro 2023'-Ermolli: Marina Berlusconi, 'amico e maestro con profonda visione strategica'-Pd: Letta vede Zingaretti, partito e emergenza Covid tra i temi trattati-Calcio: Scaroni, 'Calhanoglu e Donnarumma? Noi poniamo limiti, ognuno fa le scelte che vuole'-Consulta, Flick: "spingere giudici ad andare oltre spesso inopportuno, Legislatore in crisi"-Tennis: Atp Mallorca, esordio vincente per Travaglia-**Bce: Lagarde, 'irrigidimento politiche fiscali sarebbe prematuro'**-Bce: Lagarde, 'Usa e Ue in posizioni diverse su ciclo e inflazione'-**Bce: Lagarde, 'benefici da tassi negativi, rialzo sarebbe prematuro'**-Covid, Assobibe: la filiera del beverage insieme per affrontare sfide ripartenza-Consumi, Assobibe: nel 2020 in calo bevande analcoliche - 8,4%, pesa fuori casa -35%-Bce: Lagarde, 'situazione migliora e fiducia risale, accelerazione in secondo trim.'-Europei: Germania, Mueller ko, salta l'Ungheria-Global Cities. La diplomazia della sostenibilità - In diretta sul sito di Adnkronos-Consulta, Verna (Cnog): "Domani forse svolta storica, mai più libertà di stampa sotto chiave"-**Roma: Calenda su Marino, 'su ogni atto pubblico occorre massima trasparenza'**-Comunali: Boccia, 'cercheremo unità fino alla fine se no la chiederemo agli elettori'/Rpt-Roma: Gualtieri, 'risultato primarie supera aspettative, ora più forti e uniti'

Batterio killer, Pregliasco a Ecoseven.net: niente paura

Condividi questo articolo:

Non si deve cadere in una fobia generalizzata, le stringenti norme per la ristorazione italiane garantiscono la sicurezza. A spiegarlo ad Ecoseven.net è Fabrizio Pregliasco, professore di virologia a Milano, che aggiunge: “quella tra virus e batteri e l’uomo è una guerra tra guardie e ladri”

L’Europa è ancora alle prese con il batterio killer dell’escherichia coeli che provoca diarrea emorragica e che ha mietuto in Germania numerose vittime. Ma non bisogna avere paura secondo Fabrizio Pregliasco, ricercatore universitario per igiene generale ed applicata e professore di virologia all’Universita’ di Milano secondo cui bisogna fare attenzione “a non cadere in una fobia generalizzata”. Anche perché, spiega ad Ecoseven, “la legge per la ristorazione industriale prevede una serie di norme stringenti da attuare che garantiscono sicurezza alimentare. Precauzioni che dobbiamo riproporre nella vita comune di tutti i giorni”. Secondo il virologo non si tratta di un disastro epidemiologico, ma “di un episodio che grazie a una comunicazione diffusa in Germania ha suscitato un’attenzione particolare”. In passato ci sono state molte epidemie “che sono passate da sole senza che si sia mai saputa la causa originaria”, spiega ancora Pregliasco. C’è da dire che il rischio nei mesi estivi aumenta a causa del maggiore consumo di prodotti freschi che non subiscono la cottura. “Sebbene, una volta raffreddato il prodotto, non è esente da contaminazione se viene a contatto con un cesto di insalata che non è stata lavata”, precisa. L’importante insomma è lavarsi le mani, e sbucciare la frutta e la verdura dopo averla lavata con acqua tiepida: “Il batterio non è nella polpa ma nella buccia. E la contaminazione è sempre superficiale. Non bisogna cambiare alimentazione per semplice paura, le verdure sono fondamentali”. E a proposito dell’aggressività del batterio in questione Pregliasco spiega: “è la tendenza degli organismi a mutare secondo la tesi darwiniana”. In sostanza quella tra i batteri e i virus e gli uomini e animali “è come una guerra tra guardie e ladri”.

 
Nereo Brancusi
Questo articolo è stato letto 6 volte.

batterio killer, buccia, contaminazione, virologia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net