ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Tennis: in Coppa Davis Zverev batte Wawrinka, Germania-Svizzera 1-1-Anarchici: Ronzulli (Fi), 'lo Stato non cederà a ricatti'-Anarchici: termina in stazione corteo per Cospito a Milano, domani presidio a Opera-Pd: Boldrini, 'solidarietà a Schlein per vergognosi insulti'-**‘Ndrangheta: killer evaso, Cassazione rinvia sentenza Sestito al 28 febbraio**-Anarchici: Rosato, 'nessuno sconto a chi minaccia Stato con atti di violenza'-Meteo: in Lombardia weekend di sole e vento, tra domenica e lunedì brusco calo termico-Anarchici: Majorino, 'massima solidarietà a operatore vittima di violenza ingiustificata'-Migranti: Ricci, 'Pesaro pronta ad accogliere ma approdo in porti lontani irrazionale'-**Anarchici: Conte, 'Meloni 'ha perso le parole', Donzelli e Delmastro si dimettano'**-Qatargate: Non c'è pace senza giustizia, 'felici per rilascio Figà Talamanca'-Carceri: Sisto, Ronzulli e Cattaneo a Pavia, 'servono più manutenzione e personale'-Anarchici: Trancassini (Fdi), 'solidarietà a Colosimo, 41bis non si tocca'-Autonomia: Congedo (Fdi), 'sinistra mistifica realtà'-Carceri: Cattaneo, 'Fi lontana da strumentalizzazioni'-Anarchici: corteo a Milano, linee bus e tram deviate-Anarchici: Calenda, 'Nordio ha perso statura di tecnico liberale e indipendente'-Pd: Furfaro, 'inquietante rivendicare boom anomalo tessere, Bonaccini si dissoci'-Milano: al via dal 7 al 10 febbraio 'SanMetro', primo festival della canzone metropolitana-Lombardia: ass.Sertori,'necessario da subito invasare l'acqua per la stagione irrigua'
fare sport riduce il rischio di morte dopo un ictus

Fare sport dimezza il rischio di morte dopo un ictus?

Condividi questo articolo:

fare sport riduce il rischio di morte dopo un ictus

La risposta viene da un ampio studio

In un ampio studio canadese su un gruppo di sopravvissuti all’ictus, i ricercatori hanno scoperto che coloro che trascorrevano 3-4 ore alla settimana camminando, facendo giardinaggio o andando in bicicletta 2-3 ore a settimana, avevano un rischio di morte per qualsiasi causa diminuito del 54% – il rischio ha iniziato a diminuire con qualsiasi quantità di esercizio superiore allo zero, hanno osservato.

Lo studio ha esaminato 895 persone con un’età media di 72 anni che avevano avuto un precedente di ictus e 97.805 persone con un’età media di 63 anni che non avevano mai avuto un ictus.

L’attività fisica media settimanale è stata valutata da domande e poi i partecipanti sono stati seguiti per una media di circa quattro anni e mezzo.

Dopo aver tenuto conto di altri fattori che avrebbero potuto influenzare il rischio di morte, come l’età e il fumo, i ricercatori hanno scoperto che il 25% delle persone che avevano avuto precedenti di ictus sono morte per qualsiasi causa, rispetto al 6% delle persone che non avevano mai avuto un ictus.

Nel gruppo con ictus, è morto il 15% delle persone che facevano esercizio fisico (per almeno l’equivalente di tre o quattro ore di camminata ogni settimana) rispetto al 33%, che non ha fatto esercizio per quella minima quantità di tempo.

Nel gruppo di persone che non hanno mai avuto ictus, è morto il 4% delle persone che fatto esercizio rispetto all’8% che non l’ha fatto.

I ricercatori hanno trovato la più grande riduzione del tasso di mortalità tra le persone che hanno avuto un precedente ictus ma avevano meno di 75 anni. In quel gruppo, è morto l’11% degli “sportivi” rispetto al 29% di chi non ha fatto esercizio. Le persone con un precedente ictus che avevano meno di 75 anni e hanno raggiunto il livello minimo di attività fisica avevano circa l’80% in meno di probabilità di morire durante il follow-up dello studio rispetto a quelle che non facevano movimento.

Le persone di età superiore ai 75 anni hanno avuto meno benefici, ma avevano ancora il 32% in meno di probabilità di morire.

Risultati importanti, che potrebbero avere implicazioni per le linee guida per i sopravvissuti all’ictus in futuro.

Questo articolo è stato letto 50 volte.

fare sport dopo ictus, fare sport riduce rischio morte dopo ictus, ictus, sport

Comments (4)

I commenti sono chiusi.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net