colture robot

Un robot contro i pesticidi

Condividi questo articolo:

colture robot

Odd.Bot, il robot che rimuove le erbacce, potrebbe aiutarci a vincere anche un’altra battaglia sui campi coltivati: quella ai prodotti chimici

Sono sempre di più le automazioni che si stanno facendo strada nel mercato delle faccende domestiche, col fine di risolvere degli ingombri che prima spettavano alle persone – un esempio su tutti è il robot per la pulizia dei pavimenti.

Ora, l’innovazione arriva anche nei campi agricoli, grazie a Odd.Bot, un robot che funziona come un diserbante automatico.

Presentato al Consumer Electronics Show (CES) di Las Vegas per mezzo di uno stand informativo che mostrava il dispositivo, Odd.Bot spera di rendere più semplice il processo di raccolta delle erbacce infestanti per le grandi aziende agricole che svolgono tutto il lavoro a mano.

A differenza di altre piattaforme su cui molte altre aziende hanno già investito – e che consentono ai lavoratori di stare sdraiati a faccia in giù mentre vengono spinti attraverso le file delle colture, in modo da poter estrarre più facilmente (ma sempre manualmente) le erbacce – Odd.Bot lavora i campi prima dei lavoratori, con molti vantaggi per le colture, per gli agricoltori e per gli stessi braccianti.

Odd.Bot funziona vagando autonomamente lungo i filari delle colture, azionato da pneumatici pesanti.

Un meccanismo al centro del robot si estende verso il basso per estrarre le erbacce mentre si muove. Telecamere e sensori mantengono il robot in attività e lontano dalle colture in crescita, indipendentemente dalla larghezza della fila.

In questo modo, Odd.Bot può migliorare la resa delle colture affrontando le erbacce in anticipo e continuamente – questo dà alle colture più spazio per crescere senza la competizione delle erbacce.

Inoltre, permette agli agricoltori un’alternativa alle difficoltà di trovare e mantenere tanti dipendenti e rende il lavoro molto più semplice per i lavoratori che fanno parte del personale.

Infine, Odd.Bot è organico al 100%, visto che esegue l’attività senza sostanze chimiche o danni alle piante.

Infatti, sul sito dell’azienda c’è scritto che mirano «a risparmiare più di 170.000 litri di erbicidi chimici nei prossimi sette anni»: l’intento è quello di entrare nel mercato agricolo tradizionale come alternativa ai prodotti diserbanti chimici.

Rendendo l’agricoltura biologica più redditizia, Odd.Bot spera anche di contribuire direttamente o indirettamente a fornire alimenti sani a costi ragionevoli.

Questo articolo è stato letto 48 volte.

coltivazione, erbacce, odd.bot, rimozione, robot, stop prodotti chimici

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net