ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Inaugurato a Rho il Teatro civico Roberto De Silva, da fabbrica di cosmetici a centro culturale-Covid Cina oggi, ancora proteste contro lockdown: arresti-Vela d'epoca, a maggio a Genova il primo Classic Boat Show-Ucraina: Kiev , '590 soldati russi morti in un giorno'-Ucraina: Ukrenergo, 'interruzioni di corrente di emergenza in tutte le regioni'-Gb: primo viaggio internazionale per principi del Galles William e Catherine-Ucraina: Gb, 'Kherson è ancora vulnerabile, resta nel raggio dell'artiglieria russa'-**Ucraina: amministrazione russa, 'è falso, non lasciamo centrale Zaporizhzhia'**-Ucraina: 4,7 milioni di rifugiati ricevono status di protezione temporanea in Europa-Csel, in era pre-crisi energetica spesa media delle bollette dei Comuni italiani era 30mila euro mese-Csel, da caro energia per Comuni rischio costi aggiuntivi per 1,6 mld quest’anno-Ucraina: Usa valutano se fornire a Kiev piccole bombe di precisione-Ue: Tajani, 'Europa senza leader, se si va avanti così saremo un vaso di coccio'-Ucraina: madri russe lanciano petizione contro la guerra-Ischia, Vigili del fuoco al lavoro anche stanotte per cercare i dispersi-Qatar 2022: Lele Adani, 'mia telecronaca? Ha parlato Messi, io ho solo trasferito'-**Pd: Nardella in campo con sindaci, 'terza via tra Bonaccini e Schlein? Lavoro per unire'**-Ischia: Calenda, 'da Conte condono pericoloso, non prenda in giro italiani'-**Lirica: inaugura stasera la stagione del Teatro dell'Opera di Roma**-**Qatar 2022: tifosi messicani, 'telecronaca Rai di parte, ha sminuito Messico'

Prodotti tipici italiani a rischio, causa cementificazione e Ogm

Condividi questo articolo:

L’inarrestabile avanzata della cementificazione e la diffusione di piante Ogm mettono a rischio i prodotti tipici italiani

 

Le colture tipiche italiane sono messe a rischio dall’avanzata del cemento e dalla diffusione di piante modificate geneticamente. I prodotti agricoli che fanno parte della nostra cultura gastronomica sono più di 5mila, ma gli ettari in cui questi vengono coltivati diminuiscono sempre più. A lanciare l’allarme è la Cia, la Confederazione italiana agricoltori e i Vas, Verdi Ambiente e Società Onlus.

Ad essere in pericolo sono diversi ortaggi che per volumi ed estensione territoriale non rientrano nei parametri delle Dop e delle Igp, ma che sono autentiche calamite per il turismo enogastronomico, un comparto che vale 5 miliardi l’anno. In particolare, è in via d’estinzione un prodotto su quattro: dalla fava di Leonforte al sedano nero di Trevi, dalla castagna ufarella del casertano al formaggio ‘rosa camuna’ della Valcamonica.

Per salvaguardare le colture tipiche dell’Italia si dovrebbe mettere un freno alla cementificazione:  dire basta alla cementificazione diventa quindi un dovere non solo per fattori ambientali e paesaggistici, ma anche per motivi alimentari. Altra grande insidia contro le colture tipiche italiane son gli Ogm, incompatibili con un’agricoltura legata alla molteplicità dei luoghi e dei territori. 

(gc)

Questo articolo è stato letto 43 volte.

agricoltura, cementificazione, ortaggi, prodotti tipici italiani

Commento

  • … [Trackback]

    […] Read More on that Topic: ecoseven.net/alimentazione/biologia-dell-alimentazione/prodotti-tipici-italiani-a-rischio-causa-cementificazione-e-ogm/ […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net